Viaggio virtuale nell'Antico Egitto

All'interno del Cluster del Mediterraneo, il Padiglione Egitto conduce i visitatori alla scoperta della storia culinaria egiziana

    icona css3menu.com  icona css3menu.com

Padiglione Egitto Expo 2015


Pensi all'Egitto e subito associ le Piramidi, Sharm el-Sheikh e la sfinge di Giza. Immagini un viaggio nelle corti dei faraoni, lungo il Nilo dell'Antico Egitto. Tutto questo è all'Expo Milano 2015 nel Padiglione Egitto, posto nella cornice del Cluster Bio-Mediterraneo. 375 metri quadrati di realtà aumentata per conoscere la terra dei faraoni.

    L'Egitto, paese africano, conta 1.129 km di costa mediterranea, è considerata la "culla della civiltà". Nella preistoria il Nilo ha consentito l'insediamento di una comunità agricola sedentaria, dando vita a 12 mila anni di storia ininterrotta. La scrittura, l'agricoltura e l'urbanizzazione trovano nel contesto geografico egiziano il luogo ideale dove svilupparsi. Quei primi sviluppi sono oggi alla base di quasi tutte le società.

Esposizione e Concept

"Egitto. La storia infinita" è l'emblematico titolo dato alla partecipazione del Paese all'Esposizione Universale; infinita perché dura da millenni e non ci sono popoli che possano vantare una tale longevità.

    Attraverso 4 sale interne, il Padiglione Egitto conduce i turisti alla scoperta dell'antico Egitto e della cucina egiziana. Una cucina originale in cui sono fusi i caratteri della Dieta Mediterranea, le tradizioni dell'Africa più interna e la cultura culinaria araba proveniente dal Medio Oriente.

    Ad accompagnarti nella visita, la dea della fertilità Iside, una guida virtuale che ti traghetterà nel tempo per condurti alla scoperta delle epoche attraversate dall'Egitto.

Sala 1

La prima sala ti pone difronte a 4 pannelli grafici che raccontano le quattro epoche storiche dell'Egitto. Si tratta di un viaggio storico culinario, nel quale apprendere cosa mangiavano gli egiziani durante il periodo faraonico, greco-romano, copto e islamico.

Come visitatore del padiglione ricevi un tablet da puntare verso i singoli pannelli. Iside appare davanti ai tuoi occhi, per condurti nel viaggio che inizia oltrepassando le tende animate.

Sala 2

Indossa le cuffie e l'Oculus per vivere 90 secondi nella realtà virtuale. Ti sembra di essere realmente in un tempo che non c'è più, di vivere all'epoca degli antichi egizi.

    In questa sala ascolti la storia dei 7 semi, legata alla nascita di ogni bambino egiziano. Al superamento dei primi sette giorni di vita, la madre realizzava un sacchetto contenente 7 semi di specie diverse: grano/orzo, soia, lupino, ceci, lenticchie, riso e mais. Poi li distribuiva ai familiari e agli amici durante la festa dei primi sette giorni di vita del nascituro.

    La tradizione è legata alla credenza secondo cui 7 dee dette "Le sette Hathor", fossero le responsabili della protezione dei neonati. Ancora oggi, cristiani e musulmani d'Egitto, celebrano la ricorrenza del Settimo Giorno, "El Sobooa".

Sala 3

Si tratta della sala più simpatica del Padiglione Egitto. Un camerino virtuale dove vestire gli abiti degli antichi faraoni e consorti, oppure indossare le armature dei soldati egizi. Anche i bambini potranno provare l'emozione di vestire come un loro coetaneo di qualche migliaio di anni fa. Un occhio fotografico ti immortala per pubblicare il book fotografico sulla pagina Facebook ufficiale del padiglione.

Sala 4: hall ristorante

L'ultima sala è un piccolo angolo ristorante dove provare la cucina egiziana, influenzata dagli influssi medio orientali e dai "venti mediterranei".

freccia su

 

Facebook NewsExpo   Google+ NewsExpo   NewsExpo

Youtube account Delicious account
WE-Women for Expo