Un Padiglione dedicato alle aziende cinesi, a Expo Milano 2015

Sorge nel Settore Corporate il China Corporate United Pavilion. Il suo nome è: "I semi della Cina"

    icona css3menu.com  icona css3menu.com
中国企业馆


Un Padiglione per le Imprese cinesi, questo è China Corporate United Pavilion. Un impianto sostenibile e rispettoso della natura, per le aziende dei settori industriali più rappresentativi della Cina: alimentare, energetico, tecnologico.
    Per la prima volta nella storia delle Esposizioni Universali, sorgono i padiglioni Corporate. Non una rappresentanza di uno Stato e di un popolo, bensì di un gruppo di aziende della stessa nazione. China Corporate United Pavilion raggruppa 20 grandi aziende cinesi, accomunate da un solo obiettivo: essere presenti al grande evento Expo Milano 2015.

    «Abbiamo scelto imprese con un branding forte nel campo delle risorse, del cibo, della tecnologia e dell'energia, che siano in accordo con il concetto di sostenibilità e innovazione verde alla base dell'Expo», ha detto Chen Anjie, Direttore esecutivo del padiglione. Shanghai Electric, Arte mundi, Shangtex, Panda iMedia, sono alcune delle aziende aderenti.
    La Cina è massicciamente presente a Expo 2015 con tre padiglioni: Padiglione Cina, China Corporate United e il Padiglione Vanke.

Il Concept

Seeds China, i semi della Cina, è il tema scelto per il padiglione. Vuole simboleggiare l'ereditarietà dell'imprenditoria cinese, la conservazione delle risorse naturali e della sicurezza alimentare. Un bel impegno visto che la Cina, in questo momento, ha grosse difficoltà nel gestire l'inquinamento delle sue imprese e nel garantire prodotti alimentari sicuri alla sua popolazione. Una presa di coscienza, quindi, da parte del mondo imprenditoriale cinese.

    Gli spazi espositivi parleranno di  soluzioni di sviluppo sostenibile, in sei sezioni: "l'Origine della vita", "Il potere della crescita", "Il sogno dei semi", "La luce della vita" ,"Il ciclo della vita", "L'arte culinaria".

    Quattro i percorsi previsti, a partire dal primo piano si prosegue verso il basso attraversando la sala espositiva, l'auditorium. Nel seminterrato i visitatori potranno sperimentare la preparazione dei cibi nella cucina cinese, mangiare presso il ristorante e accedere al negozio di souvenir.

I numeri

Area lotto:              1270 mq
Acciaio usato:         500 ton.
Costo opera:  12.000.000 €
Inizio lavori:            05/2014
Fine lavori:             03/2015

L'architettura e gli spazi

Il padiglione è stato disegnato dal gruppo di creativi della Tongji Architectural Design and Research Institute Co Ltd. Due gli elementi principali che simboleggiano la struttura, a cui gli architetti si sono ispirati: il seme nel momento in cui germoglia e la catena del DNA. Tutta la struttura rappresenta il seme che, spaccandosi, germoglia e affiora dal terreno. La parte centrale della struttura a spirale, si eleva verso l'alto proprio come il primo germoglio di pianta al suo spuntare. La struttura di supporto della spirale, ricorda la catena del DNA nel suo movimento ondulatorio (vedi foto sotto. Fonte: www.expo2015ccp.org).

    La parte esterna è rivestita di una leggera membrana traspirante e di ampie vetrate. Questa soluzione, unita alla luce che proviene dall'anello centrale, illuminerà naturalmente gli spazi espositivi visitati dai turisti. La parte centrale, il cuore, della struttura è completamente rivestita di verde per ricreare un ambiente il più possibile naturale.

Germinazione del seme

Tonnellate di acciaio dalla Cina

Per realizzare la struttura vengono impiegate 500 tonnellate di acciaio. L'acciaio proviene dalla Cina. Partito dal porto di Shanghai, ha compiuto un viaggio in nave, attraversando il canale di Suez, fino a raggiungere il porto di Genova. L'acciaio è fornito dal colosso siderurgico Shanghai Baosteel Group Corporation, primo del settore in Cina. Baosteel è anche parte della cordata di imprese del padiglione corporate united.

Il China Corporate United Pavilion: 'Seeds China' La prospettiva mostra la membrana che ricopre il padiglione L'ingresso al Padiglione con mega schermo China Corporate: visione notturna Il team di progettisti durante la presentazione Il plastico in scala del padiglione Corporate cinese I marchi delle aziende partecipanti

Il sito ufficiale e i progettisti

Il sito ufficiale del padiglione China Corporate United — in lingua cinese — è stato inaugurato il 28 febbraio 2014. Nello stesso giorno il Team di progettisti ha rivelato il design della struttura architettonica, presentandola ai giornalisti.

    Il gruppo di progettisti e creativi appartiene alla Tongji Architectural Design Group, società derivante dall'omonima Tongji University di Shanghai: tra le più grandi università cinesi. Compongono la squadra:

  • Li Ren. Già capo progetto architettonico di Shanghai Expo, è il leader della squadra per il progetto China Corporate.
  • lv Yugui. Al suo attivo ha varie realizzazioni di musei nazionali, tra i quali il Museo cinese dedicato a Expo Shanghai 2010.
  • Ma Xingwen. Lui è l'anima artistica del gruppo. Direttore artistico del Padiglione Cina, è ambasciatore della cultura italiana in Cina e ambasciatore delle arti e della cultura per le Nazioni Unite.

 

Facebook NewsExpo   Google+ NewsExpo   NewsExpo

Youtube account Delicious account
WE-Women for Expo