WWF Day all'Expo Milano 2015 con la 'Panda Parade'

Il WWF festeggia i 6 mesi di presenza all'Esposizione di Milano ricordando la grande sfida dell'umanità: un ambiente sano

    icona css3menu.com    icona css3menu.com

panda
Foto Pixabay.com.

18 ottobre è il WWF Day all'Esposizione Universale di Milano. Una giornata di festa per bambini e adulti che inizia alle 12.00 in Open Plaza, davanti al Media Center. Una giornata in cui il WWF vuole ricordare che l'ambiente va salvaguardato anche per continuare a produrre cibo. Infatti, se è dalla terra che provengono i cibi e le materie prime per produrre i cibi, cosa mangeremo se tutti i terreni in futuro saranno inquinati o distrutti da catastrofi naturali?

    WWF invita tutti a partecipare all'iniziativa e alla sua festa, che si concluderà solo domenica 25 ottobre. Una settimana dedicata ai mari e ai pesci che mangiamo, ospitata da Cascina Triulza.

Programma WWF Day

Dalle ore 12.00 uno speciale stand WWF invita i visitatori di Expo Milano 2015, a firmare la petizione pubblica legata ai cambiamenti climatici, promossa dal WWF in vista dell'importante evento mondiale COP21 di Parigi.

    Presso lo stesso stand i bambini sono invitati a partecipare al Trucca Bimbi, per partecipare alla "Panda Parade" che si terrà nel pomeriggio, truccati da animali.

    Alle ore 14.00 gli studenti vincitori del concorso "Mi curo di te", WWF-Sofidel, intervistano i turisti dell'Expo, in qualità di "Piccoli ambasciatori del clima". Le domande serviranno a capire quanto ne sappiamo di cambiamento climatico e quanto siamo consapevoli dei problemi ambientali in atto. Le interviste realizzate verranno raccolte in un video che WWF pubblicherà sul suo sito.

    Ore 15.30, si apre ufficialmente il WWF Day con la Cerimonia che durerà fino alle 17.00. Cerimonia prevista presso l'Open Plaza davanti al Media Center. Alla Cerimonia di apertura partecipano varie personalità del WWF internazionale e sono stati invitati anche il Ministro Maurizio Martina e il Ministro Gian Luca Galletti. Tra gli invitati: Gianfranco Bologna, direttore scientifico WWF Italia; Jane Wallace, WWF Regno unito; Matthias Meissner, WWF Germania; Ugo Peruch dell'azienda Mutti per il progetto WWF-Mutti che prevede la riduzione del consumo idrico nella coltivazione dei pomodori. Intervento d'apertura affidato alla presidente WWF Italia Donatella Bianchi.

    Alle ore 17.00, vengono premiate le migliori fotografie del contest fotografico "Expo di casa mia". Presente uno dei giudici del contest, Giorgio Cravero, fondatore di Studio Blu 2.0.

    E dalle 17.30, finalmente, inizia la Panda Parade per i bambini che hanno partecipato al trucca bimbi e non, accompagnati dai loro familiari. La sfilata va dall'Open Plaza a Cascina Triulza, dove è stato allestito il palco per l'inaugurazione dell'installazione interattiva "Fish Forward", un progetto WWF dedicato al consumo sostenibile di pesce.

    Infine, alle ore 18.30, brindisi finale per ringraziare tutti della partecipazione alla festa per il WWF Day.

La settimana WWF a Expo 2015

Il centro della settimana WWF che va da domenica 18 a domenica 25 ottobre è l'installazione interattiva Fish Forward, ospitata da Cascina Triulza. Il progetto europeo con il supporto del WWF, è dedicato al consumo sostenibile di pesce, che in 40 anni di attività di pesca, vede ridotte le sue quantità in tutti mari del mondo.

    L'installazione è anche l'inizio del progetto triennale WWF dedicato appunto al consumo sostenibile di pesce.

    Inoltre, lunedì 19 alle ore 15.00, è previsto un appuntamento con il WWF presso Casa Corriere all'interno dell'Expo Milano 2015.

Voltiamo pagina. Per noi stessi

Lo vogliamo credere oppure no, l'umanità ha tra le mani la sfida più grande che gli sia mai capitata nella sua storia da quando è sulla terra. Le sue scelte, sbagliate, hanno condotto le biodiversità di tante parti del mondo in un vicolo ceco. Molte biodiversità sono già solo fotografie in bianco e nero, cancellate da decenni dall'attività sfrenata dell'uomo, che ha creduto nell'ideale di uno sviluppo perenne senza conseguenze climatiche.

    Siamo 7,2 miliardi oggi e saremo 9,7 miliardi nel 2050. Non servono nascite programmate o campagne di massa per evitare che la gente non faccia figli. Come ha detto Livia Pomodoro, Presidente Milan Center for Food Law and Policy, durante l'evento "Expo dopo Expo", ci troviamo di fronte a una situazione in cui ci sono persone che muoiono di fame per mancanza di cibo e altre che vivono male per il troppo cibo: ci muoiono anche. Ecco dove è il cibo per tutti, compresi i dieci miliardi che saremo nel 2050: basterà ridurre il nostro egoismo sociale.

    La sfida è epocale perché i territori sono inquinati da occultamenti di rifiuti tossici nei terreni coltivati, da acque d'irrigazione in cui le fabbriche hanno sversato i loro scarti di lavorazione. Dalle ciminiere delle industrie inquinanti, milioni di tonnellate di sostanze nocive volano nell'aria per poi posarsi sui terreni: sostanze assorbite dagli ortaggi che noi mangiamo. E che dire delle sostanze inquinanti che è possibile ritrovare nel latte e nelle carni degli animali da allevamento? Tutto ciò è sempre lontano da noi? No è già nel nostro piatto.

    E la lista potrebbe continuare. WWF con la sua presenza all'Expo 2015, attraverso le varie iniziative come "La natura del cibo", in collaborazione con il Ministero dell'Agricoltura, e, partecipando alla stesura della Carta di Milano, ha voluto testimoniare quanto sia urgente una presa di coscienza.

    Il WWF Day sarà preceduto il 16 ottobre dalla Giornata Mondiale dell'Alimentazione che si svolgerà proprio a Expo Milano 2015 con la partecipazione del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella — alla seconda visita in Expo — e dal Segretario Generale dell'ONU Ban Ki-Moon.

freccia su

 

Facebook NewsExpo   Google+ NewsExpo   NewsExpo

Youtube account Delicious account
WE-Women for Expo