Campagna Romana a Expo 2015 per il rilancio

Convegno sull'agricoltura multifunzionale per Roma Capitale: rilanciare l'agroalimentare romano

    icona css3menu.com    icona css3menu.com

Locandina convegno


L'agricoltura romana all'Esposizione di Milano per fare il punto sulla situazione e rilanciare progetti di valorizzazione delle potenzialità territoriali e aziendali. Il 6 settembre, presso l'Auditorium di Palazzo Italia si parlerà di agricoltura multifunzionale, nel convegno "Un futuro da coltivare per le aree metropolitane. I nuovi orizzonti dell'agricoltura multifunzionale di Roma". Convegno che avrà inizio alle ore 11.00 e durerà l'intera giornata, organizzato dall'Assessorato a Roma Produttiva di Roma Capitale, da LazioInnova e da Azienda Romana Mercati.

    Roma potrebbe essere il comune agricolo più grande d'Italia, possiede un'agricoltura che nasconde tesori ed eccellenze da valorizzare. La Capitale italiana a Milano vuole fare il punto su un progetto di recupero dell'attività agricola laziale, capace di puntare sulla qualità richiesta dal mercato, più che sulla quantità. Un ambizioso progetto, impegnativo, che chiede di ricostituire un tessuto cooperativo pressoché inesistente e ristabilire un legame tra territorio rurale e tessuto urbano.

Ritardi e problemi dell'agricoltura Romana

Le maggiori potenzialità del settore agroalimentare laziale sono la viticoltura e il settore cerealicolo. Il comparto vitivinicolo sconta una visione fatta di quantità e non di qualità che ogni anno causa grandi abbondanze di vini invenduti, in un mercato dove i clienti sono sempre più competenti e richiedono la qualità e non la quantità.

    Il settore cerealicolo rischia lo smantellamento e vive una fase di ripensamento, puntando verso la riconversione agro energetica. Quest'ultima è ostacolata da problemi politici e tecnici, oltre che dall'importante dibattito tra agricoltura food e non food. Infatti il settore cerealicolo destinato al consumo umano, viene sempre più abbandonato per produrre carburanti green.

    Il comparto lattiero caseario è penalizzato dal basso costo del latte, dalla frammentarietà delle aziende produttrici e dai tanti caseifici che non fanno sistema. Ne risulta un paradosso unico: Roma la città europea con più alta richiesta di latte, servita quasi esclusivamente da latte e derivati non locali.

    Il settore dell'ortofrutta è polverizzato, nel senso che è mancante di una struttura commerciale centralizzata capace di dare forza e sostenere i prezzi ormai stracciati. Una concorrenza sleale sull'origine e qualità dei prodotti, non permette la valorizzazione dei prodotti locali, aggravando ancora di più la situazione. Tali fattori costringono i farmers romani, a commercializzare e lavorare la loro ortofrutta al di fuori del Lazio.

    Da non sottovalutare il ruolo dell'urbanizzazione dal secondo dopo guerra a oggi, che ha visto ridurre le aree agricole della Capitale al 39% del territorio contro il 43% della superficie urbanizzata. (fonte: Estratto da "Il sistema agricolo di Roma verso il futuro", Andrea Fugaro, Arm 2013) Gli ultimi censimenti registrano una controtendenza, ma come per tutta l'Italia, l'imprenditoria affaristica edìle italiana, ha mangiato milioni di ettari di territorio italiano.

    L'imprenditoria agricola italiana, debole nei passati decenni, ha oggi dalla sua parte una cultura ambientalista crescente e sostenuta da forti associazioni ecologiste. Una linfa vitale per rafforzare l'agroalimentare e consentirgli di riappropriarsi dei suoi spazi territoriali: una necessità per il Sistema Paese.

    Nel video riportato sotto, dal titolo emblematico "Radici nel cemento. Agricoltura in città", potete vedere cosa ha significato il cemento per l'agricoltura delle città italiane. (Puntata di "Experia. Viaggio in Italia nell'anno dell'Expo" a cura di Expo Rai).

Il Programma del convegno

Qui sotto riportiamo il programma del Convegno "Un futuro da coltivare per le aree metropolitane. I nuovi orizzonti dell'agricoltura multifunzionale di Roma", del 6 settembre 2015, ore 11.00 - 18.00, Auditorium Palazzo Italia. Ulteriori approfondimenti sono disponibili sul sito internet Roma un futuro da coltivare.



freccia su

 

Facebook NewsExpo   Google+ NewsExpo   NewsExpo

Youtube account Delicious account
WE-Women for Expo