Mucca Margherita insegna a mungere: laboratorio per bambini

Per i grandi da non perdere le fasi di lavorazione di una forma di Grana Padano

    icona css3menu.com  icona css3menu.com

#CascinaTriulza
Foto: ©Pixabay.com


Per la giornata del latte, Cascina Triulza, Padiglione dedicato alla Società Civile, organizza un laboratorio didattico per bambini con la Mucca Margherita. Una mucca didattica, non vera, ma come se lo fosse.

    Quello di oggi è il primo di una serie di incontri che si svolgeranno fino al 31 ottobre: alle ore 11.00 e alle ore 17.00.

    I bambini vivranno un'esperienza unica: mungere il latte come fanno gli allevatori, meglio, come facevano gli allevatori una volta, prima dell'avvento delle tecniche automatizzate. La mucca Margherita produce acqua e colorante bianco atossico, per simulare il latte.

    Al termine del mini-corso, i bambini otterranno l'attestato di "bergamino", antico termine con il quale si designava il ruolo di chi allevava i bovini da latte.  Il nome deriva dalla città di Bergamo e di solito esercitava la transumanza stagionale del bestiame. Oggi lo chiameremmo imprenditore zootecnico, o proprietario di una mandria di bovini da latte. (Fonte: Treccani.it)

Struttura del percorso

I laboratori saranno di volta in volta adattati all'età dei bambini per consentire loro di apprendere al meglio le caratteristiche del latte e il percorso di trasformazione.

    I laboratori con mucca Margherita sono gestiti dall'Associazione degli allevatori di Varese, Como e Lecco. Fino al 6 giugno i laboratori sono seguiti dagli agronomi della cooperativa Cofazo di Erba. Da quella data e fino al termine dell'Expo, saranno i volontari del servizio civile della Cascina Triulza ad animare le sessioni didattiche.

Produzione in diretta del Grana Padano

Alle 11.30 e alle 16.30, presso la zona mercato della Cascina, professionisti casari del consorzio Grana Padano, mostreranno al pubblico tutte le fasi di produzione di una forma di Grana Padano. Un evento da non mancare e di grande fascino.

    Le forme appena pronte verranno messe nelle "fascere" per 48 ore, in seguito nella "salina". La fase di salatura, 14 - 30 giorni, terminerà in un caseificio lombardo. L'ultima fase di stagionatura avverrà nei magazzini di stagionatura.

    I visitatori assisteranno alla lavorazione separati da una vetrata, per mantenere gli alti standard qualitativi e di igiene previsti dalle normative italiane.

    Le forme Expo 2015, prodotte con solo latte da allevamenti milanesi, verranno poi vendute all'asta. Il ricavato andrà in beneficenza per l'ospedale pediatrico di Haiti.

Cascina Triulza
Foto: ©Expo 2015.

freccia su

 

Facebook NewsExpo   Google+ NewsExpo   NewsExpo

Youtube account Delicious account
WE-Women for Expo