Guida all'itinerario italiano Expo Milano 2015

Cosa vedere dell'Italia presente all'Esposizione Universale di Milano

    icona css3menu.com  icona css3menu.com

Regioni presenti in Padiglione Italia

Menu: Il Grand Tour ItalianoI luoghi in breve

L'itinerario italiano si svolge principalmente sul Cardo, la via che percorre da nord a sud il Sito Espositivo. È propriamente la zona italiana dell'Expo 2015. L'intera via, circa 350 metri, dedicati al Padiglione Italia, diviso in vari settori.

    Ospita il meglio delle aziende italiane, le Regioni, e anche l'Unione Europea. Un Grand Tour come è stato definito, che parte dall'Open air Theatre e termina con lo spettacolo di musica e luci dell'Albero della vita. Palazzo Italia è qui, a pochi passi dal Lake Arena, difronte ha il Padiglione dell'Unione Europea.

    L'itinerario italiano che vi suggeriamo si svolgerà lungo il Cardo. L'ingresso suggerito è Merlata — ingresso sud —, con suggestiva passeggiata sulla lunga passerella che sovrasta l'autostrada A4.

Il Grand Tour Italiano

Sarà un percorso affascinante, alla scoperta dell'Italia e delle sue grandi capacità. Un percorso progressivo, attraverso l'agricoltura italiana rappresentata dal Padiglione Coldiretti, l'industria alimentare rappresentata dalla mostra FabFood—La fabbrica del gusto italiano di Confindustria.

    Ci concederemo un momento di relax sulla Terrazza Martini, luogo rappresentativo del design italiano, con affaccio su Piazza Italia. Quella piazza simbolo d'ogni città, d'ogni paesello del nostro Stivale.

    Il Tour continua alla scoperta del latte italiano nel Milk Experience della Granarolo e va oltre. Prosegue all'interno delle Regioni italiane e sbuca nei pressi del Padiglione UE, già vediamo Palazzo Italia nella sua bellezza lattea. Teniamo a freno ancora per un attimo la nostra curiosità: vale la pena visitare il Padiglione UE e ascoltare il racconto della Spiga d'oro di Alex & Sylvia.

    Bene. Ora Palazzo Italia, il Padiglione dell'Italia ad Expo Milano 2015. Il luogo che sintetizza l'italianità e rappresenta ogni singolo italiano.

Quasi al termine

Il viaggio emozionale e sensitivo è stato pieno. C'è ancora spazio per un ultimo affascinante spettacolo presso il Lake Arena, dal quale sorge l'Albero della Vita con i suoi 35 metri. Spruzzi d'acqua ritmici, milioni di led si accendono e si spengono sulle note d'intense musiche coinvolgenti.

    Ultimo suggerimento. Se avete ancora tempo, se siete sufficientemente carichi, vale la pena visitare il luogo rappresentativo della biodiversità italiana: il Biodiversity Park. Dal Lake Arena sono pochi passi. Accanto c'è il Cluster del Bio-Mediterraneo gestito dalla Regione Siciliana, visitabile in alternativa al Biodiversity Park. Ovvio che se vi è rimasto ancora molto tempo potete visitare entrambe. Il Bio-Mediterraneo vi porterà leggermente fuori dall'itinerario italiano, ma è un buon completamento extra della vostra visita a Expo Milano 2015, lungo l'itinerario italiano.

freccia su

 

I luoghi in breve

Passiamo a descrivere in poche parole i singoli luoghi che fanno parte dell'itinerario italiano suggerito in questo articolo. Si tratterà di sintetiche indicazioni, utili a farvi un'idea di quello che visiterete. Per un approfondimento più ampio, vi rimandiamo al nostro Speciale Padiglione Italia con ricchi articoli dedicati ai singoli luoghi dell'itinerario.

Padiglione Italia

Potremmo definirlo l'insieme che contiene tutte le mostre, gli itinerari culturali ed enogastronomici rappresentativi dell'Italia all'Esposizione Universale. 14.600 metri quadrati di area accolgono gli spazi riservati alle Regioni italiane, alle aziende rappresentative dei settori alimentari italiani nel campo della birra, della gelateria, dei vini ecc.

    Start up agricole, giovani imprese dell'agroalimentare, trovano in questi spazi la giusta vetrina di presentazione al mondo.

Coldiretti

L'area espositiva Coldiretti si può sintetizzare nel suo slogan: "No farmers no party". Senza l'agricoltura, senza gli agricoltori italiani, che Italia sarebbe? Questa è la casa in cui tutti gli agricoltori italiani possono sentirsi rappresentati. Per il visitatore è il luogo dove aggiornarsi sullo stato dell'arte dell'innovazione tecnologica in campo agricolo, apprendere le buone pratiche del mangiare i prodotti della terra a chilometro zero.

FabFood

Come produce gli alimenti la Fabbrica italiana? Di che qualità sono? FabFood. La fabbrica del gusto italiano è la mostra ideata da Confindustria, dedicata ai più giovani. Un luogo ludico-didattico dove apprendere il modo di produrre il cibo dell'industria alimentare italiana.

Terrazza Martini

La Casa dell'Aperitivo italiano. Un luogo senz'altro chic, che richiama la Terrazza Martini di Milano e le altre presenti nelle grandi città del glamour europeo. Una terrazza panoramica, con vista su Piazza Italia e le sculture The Wings, dal design moderno italiano di Pininfarina.

Milk Experience

Un viaggio spaziale nel latte italiano, dalla mungitura alle nostre tavole, ricreato in un'ambientazione galattica. Un percorso interstellare per spiegare al visitatore come Granarolo produce il suo latte. Luogo centrale della visita la stanza dedicata alla Madonna del Latte: un altorilievo in gesso di fine Quattrocento mai esposto prima.

Padiglione UE

L'Unione Europea rappresenta le 27 nazioni europee aderenti. Il Padiglione unisce attraverso il racconto del pane, sintetizzato nel cortometraggio "La Spiga d'Oro". Come si produce il pane in Belgio? Quale pane mangiano in Finlandia? La mostra prosegue nell'esposizione dedicata alla ricerca alimentare in Europa.

Palazzo Italia

Il fiore all'occhiello dell'Italia. Un'opera architettonica superba. La foresta bianca e incantata che meraviglia i visitatori di tutto il mondo. Preparatevi  a una probabile lunga fila nei giorni di maggiore affluenza.

    Palazzo Italia lo potremo ammirare anche dopo l'Expo, sarà una delle poche strutture a rimanere. Opera dell'ingegno italiano, il cemento di rivestimento è capace di catturare lo smog nell'aria. Si chiama cemento biodinamico ed è un'invenzione italiana di Italcementi.

    Altrettanto interessante il percorso interno. Il racconto dell'Italia del saper fare, dei grandi volti della storia e l'Italia del futuro: il Vivaio Italia. Osservate il plastico del Mediterraneo senza l'Italia. Una provocazione per dire: "Che mondo sarebbe senza l'Italia?"

L'Albero della Vita

Opera di Marco Balich, direttore artistico di aperture e chiusure delle cerimonie olimpiche e non solo. L'Albero della Vita è un tutt'uno con il Concept di Palazzo Italia, dedicato al Vivaio. Un'opera ispirata al Rinascimento italiano che, idealmente, sprona l'Italia a una nuova rinascita a 360 gradi.

Sull'albero si può anche salire, ma è riservato ai giovani: Vivaio dell'Italia e del mondo.

Biodiversity Park

Il visitatore percorre la biodiversità della penisola italica da nord a sud: dalle Alpi attraversando gli Appennini fino alle isole, al mare. BolognaFiere si è fatto carico di organizzare un luogo in cui spiegare al mondo la complessità del nostro Paese, da un punto di vista agroalimentare nel suo complesso. L'agricoltura e le sue specie coltivate, le specie da allevamento, la pesca nei mari italiani.

freccia su

 

Facebook NewsExpo   Google+ NewsExpo   NewsExpo

Youtube account Delicious account
WE-Women for Expo