3.000 pasti serviti alla 'Mensa dei Popoli'

Expo 2015 e Caritas Ambrosiana riuniscono intorno alla mensa turisti e bisognosi. Le parole di Giuseppe Sala

    icona css3menu.com    icona css3menu.com

Il pranzo servito alla Mensa dei Popoli. Foto Expo 2015/Daniele Mascolo. Un momento del pranzo alla Mensa dei Popoli in Expo 2015. Padre con il figlio partecipano alla Mensa dei Popoli presso Cascina Triulza. Il pasto confezionato servito alla Mensa dei Popoli. 'La Mensa dei Popoli' organizzata nella tensostruttura presso Cascina Triulza in Expo 2015. Giuseppe Sala e varie autorità locali, partecipano alla Mensa dei Popoli. Giuseppe Sala premia Valeria Marolda, vincitrice cooking contest 'Cucina con 3 euro'. Il piatto vincitore: 'polpette di ceci e miglio'. Il punto d'incontro alla Mensa dei Popoli.

Noi Crediamo che: "tutti abbiano il diritto di accedere a una quantità sufficiente di cibo sicuro, sano e nutriente, che soddisfi le necessità alimentari personali lungo tutto l’arco della vita e permetta una vita attiva".

Così ha inizio il testo della Carta di Milano, lascito immateriale di questa Expo Milano 2015 dedicata all'alimentazione. E il 4 ottobre Expo Milano 2015, accogliendo la "Mensa dei Popoli" ha concretizzato quell'importante impegno chiesto dalla Carta.

    La Mensa dei "popoli" e non dei "poveri", come ha detto il Direttore Caritas Ambrosiana don Roberto Davanzo, che ha preso parte al pranzo: «Per una volta, i riflettori si accendono su coloro che dovrebbero essere i primi beneficiari dei frutti di questa Esposizione Universale. Quella che abbiamo allestito oggi non è una mensa per i poveri: la 'Mensa dei Popoli' è una mensa eterogenea, con persone che arrivano da ogni Paese del mondo».

    E molti turisti presenti nel sito espositivo si sono uniti alla mensa, allestita presso Cascina Triulza in una tensostruttura appositamente realizzata e non più sul Decumano, come originariamente progettato. 3.000 i pasti serviti e 1.800 le persone in difficoltà economica invitate. La mensa è rimasta attiva dalle 12.00 alle 14.00 su tre turni. I turisti hanno potuto prendervi parte con un contributo di 10 Euro a persona, che verrà utilizzato per sostenere le spese del Refettorio Ambrosiano, nel quartiere Greco a Milano.

Premiata la vincitrice del Contest 'Cucina con 3 euro'

Durante la giornata è stata premiata Valeria Marolda, aspirante pasticciera napoletana residente a Sesto San Giovanni. Lei è la vincitrice del cooking contest "Cucina con tre euro", ideato da Caritas Ambrosiana, per sviluppare nelle persone l'attitudine a non gettare il cibo e a utilizzarlo in modo creativo. Valeria ha vinto con la ricetta "polpette di ceci e miglio". «È un piatto buono, bello da vedere ed equilibrato dal punto di vista nutritivo», ha commentato Valeria che è anche food blogger.

Gli organizzatori e le parole di Giuseppe Sala

Giuseppe Sala, Commissario Unico per Expo Milano 2015, ha preso parte al pranzo unendosi così a questa significativa iniziativa, che lui stesso ha definito lo spirito dell'Esposizione: «Questo è lo spirito di Expo: pensare ai grandi temi, partendo dal basso e stimolando la gente alla riflessione attraverso esempi concreti. Per questo, oggi è uno dei giorni più significativi della storia di Expo 2015».

    L'evento è previsto da mesi. Concepito dalla Caritas Ambrosiana, con il supporto di Duomo Viaggi che ha coperto il costo dei 1.800 pasti dei bisognosi. I pasti sono stati garantiti da CIR Food, che all'interno di Expo Milano 2015 gestisce varie aree ristorative.

    Un'idea non facile da realizzare dal punto di vista logistico, come afferma Daniele Ferrari di CIR Food: «dare un pasto a 3.000 persone in un contesto come Expo 2015 può non essere semplice, ma abbiamo chiesto aiuto ai nostri fornitori, che si sono dimostrati molto disponibili per sostenere questa iniziativa».

    Anche Silvano Mezzenzana di Duomo Viaggi, durante la conferenza stampa di presentazione della Mensa dei Popoli, avvenuta il 2 ottobre scorso, ha commentato il contributo della sua azienda per l'evento: «Ci sembrava giusto che in un'occasione come Expo 2015 non risultassero estranei coloro che faticano a nutrirsi e sono in mezzo a noi quotidianamente e di creare lo spazio per una festa con loro».

Il convegno 'Con-dividere per moltiplicare. Stili di vita'

Non slegato dalla Mensa dei Popoli, al mattino, sempre presso Cascina Triulza, la Caritas Ambrosiana ha organizzato il convegno "Con-dividere per moltiplicare. Stili di vita". Dedicato alle esperienze di condivisione delle famiglie, per sconfiggere la crisi. Hanno partecipato esempi di condomini solidali, gruppi di acquisto solidale, sostegno reciproco nella cura dei bambini.

    100 le persone che hanno partecipato al convegno. Al termine anche loro si sono uniti alla Mensa dei Popoli, in spirito di piena condivisione.

Perché il 4 ottobre

Sempre durante la conferenza stampa di presentazione, Don Roberto Davanzo, ha spiegato il perché fosse stata scelta la data del 4 ottobre, festa di San Francesco d'Assisi Patrono d'Italia, per la Mensa dei Popoli. «Ci è parso ovvio organizzare la festa della condivisione in Expo Milano 2015 in questa data: il 4 ottobre è il giorno ideale per prestare un'attenzione particolare nei confronti del mondo dei poveri, un mondo escluso ed emarginato. Perciò abbiamo ritenuto bello sfruttare un evento straordinario come questa Esposizione Universale, dedicato al cibo, per celebrare coloro a cui manca. Abbiamo invitato una rappresentanza dei mondi che si occupano in Lombardia di persone variamente disagiate e abbiamo offerto loro la possibilità di entrare in Expo 2015, luogo che altrimenti non avrebbero mai visto, grazie alla collaborazione di Duomo Viaggi».

Marcia Expo4Peace

Al mattino presto, da Vanzago e Rho è partita la Marcia della Pace Expo4Peace. Una marcia partecipata da numerose associazioni e movimenti locali come nazionali e appoggiata anche dalla Regione Lombardia e da Expo Milano 2015.

    Quanti hanno partecipato alla marcia, hanno avuto la possibilità di acquistare anticipatamente, un pacchetto speciale al costo di 20 Euro, comprendente sia il biglietto d'ingresso a Expo, che il pranzo alla Mensa dei Popoli. Così da rendere la marcia della pace, un gesto di pace davvero condivisa con quanti vivono situazioni economiche difficili e non hanno pace.

freccia su

 

Facebook NewsExpo   Google+ NewsExpo   NewsExpo

Youtube account Delicious account
WE-Women for Expo