Chi è cosa fa la Arexpo spa per l'area ex Expo 2015

Arexpo spa è stata incaricata dal Governo italiano di supportare i progetti nel sito espositivo

Nata prima di Expo 2015 spa, ha affidato i terreni all'Esposizione Universale che ora tornano nelle sue mani per il dopo Expo.

    icona css3menu.com    icona css3menu.com

Si chiama Arexpo spa la società che condurrà il Sito dell'Esposizione Universale di Milano nel dopo Expo, la cui fase di riqualificazione è stata chiamata 'Fast Post'.

Arexpo è stata pensata e fondata prima di Expo Milano 2015 spa. Essa ha prima acquistato dai privati e quindi messo a disposizione di quest'ultima, i terreni dove Expo 2015 è sorta.

Arexpo è guidata dal nuovo amministratore delegato Giuseppe Bonomi ed è una società pubblica. Costituita l'1 giugno 2011 dalla Regione Lombardia e partecipata da Regione Lombardia, Comune di Milano, Fondazione Fiera di Milano, Provincia di Milano e Comune di Rho. Nel 2013 vantava un capitale di 94 milioni di Euro.

Arexpo spa ha sin dall'inizio della sua costituzione avuto come obiettivo quello di supportare il lavoro della società Expo Milano 2015 e di pensare e lavorare per il dopo. Già a settembre del 2013, la società raccoglieva manifestazioni d'interesse per i futuri progetti che avrebbero dovuto qualificare l'area fieristica al termine dell'Esposizione Universale. E furono molti i progetti presentati, da vari soggetti pubblici e privati. Ed alla scadenza di quella manifestazione d'interesse, 10 settembre 2013, i progetti presentati furono 15. (Fonte: Arexpo.it)

I progetti presentati

Tra i progetti presentati nel 2013 e dedicati al post Expo, troviamo una "Cittadella dello Sport", un parco tematico denominato "Dal centro della terra all'universo". Vari i progetti presentati dai dipartimenti del Politecnico di Milano, come "Laboratori di ricerca e centro di coordinamento per nuovi rapporti tra Nord e Sud" o il "Centro di coordinamento strategico per l'ambiente".

Della Camera di Commercio di Milano il progetto di una "Cittadella e palazzo dell'innovazione", mentre una società privata aveva proposto un "Green Data Center". La Prelios Integra spa, aveva proposto un "Parco dell'eccellenza italiana" dedicato alla moda, design e food.

I progetti quasi certi

Non sappiamo se qualcuno di questi progetti sarà mai realizzato o inglobato in un progetto più ampio. Il governo Italiano ha dato mandato alla Arexpo spa di sviluppare lo Human Technopole Italy 2040 capeggiato dall'IIT di Genova e supportato da una cordata di università e istituti di ricerca nell'ambito della medicina oncologica.

Lo stesso AD di Arexpo Bonomi, nel recente incontro presso Cascina Triulza ha parlato di un progetto "Fast Post" che prevede una cittadella del sapere, nuova edilizia universitaria e un parco pubblico aperto a tutti entro breve tempo.

Chiusa l'esperienza Expo Milano 2015 spa, quindi, le responsabilità sull'area espositiva milanese ai confini con i comuni di Rho, Pero e Bollate, torna nelle mani di Arexpo spa.

freccia su

 

Facebook NewsExpo   Google+ NewsExpo   NewsExpo

Youtube account Delicious account
WE-Women for Expo