Expo Milano 2015 chiude l'anno con 14,2 milioni di Euro in attivo

Nonostante i "gufi" e i "malocchi", il grande evento porta nelle casse dello Stato italiano non un passivo ma un guadagno

    icona css3menu.com    icona css3menu.com


Foto: Expo 2015/Daniele Mascolo.

In data 18 gennaio 2016, la Società Expo Milano 2015 spa nella figura del Consiglio di Amministrazione, ha reso noto i dati di preconsuntivo riguardo ricavi e spese totali del grande evento mondiale svoltosi a Milano dal 1 maggio al 31 ottobre 2015. Dati poi presentati il giorno 29 gennaio all'Assemblea della società.

    Il bilancio, in positivo di 14,2 milioni di Euro, fa riferimento al periodo del 2015. Quindi non un pareggio di bilancio bensì un patrimonio netto positivo. Un grande traguardo per la Società di scopo, Expo 2015, costituita l'1 dicembre 2008 dallo Stato, Regione Lombardia, Comune di Milano, Provincia di Milano e Camera di Commercio di Milano.

I ricavi ottenuti nel 2015

I ricavi totali nel 2015 ammontano a 736,1 milioni di Euro, di cui 373,7 milioni di Euro dovuti alla vendita dei biglietti: 21.476.957 titoli d'ingresso, con un incasso medio di 17,4 Euro.

    Inoltre la Società deve ancora incassare crediti netti pari a 19,9 milioni di Euro: analisi condotta in collaborazione con Deloitte spa.

    Altri 223,9 milioni provengono dalle sponsorizzazioni in forma di beni e servizi offerti, value in kind, pari a 178,7 milioni di Euro. 45,2 milioni di sponsorizzazioni sono arrivati in contanti, mentre altri 138,5 milioni figurano come ricavi diversi. Di questi 51,4 milioni di Euro sono ancora da incassare.

I costi di gestione

La gestione del grande evento Expo Milano 2015 è stata pari a 721,2 milioni di Euro. Di questi 311,2 milioni di Euro sono stati usati per la gestione del semestre della Expo. Nello specifico, 234,7 milioni sono serviti per attività strettamente legate alla gestione operativa e al funzionamento complessivo del sito. Altri 76,5 milioni sono stati usati per iniziative, eventi, partecipazione e gestione degli ospiti internazionali, per la partecipazione dell'Italia, ancora, il Programma di assistenza ai Paesi in via di Sviluppo e degli sponsor.

Altri costi di gestione hanno riguardato i beni e servizi resi per i diritti di visibilità: 178,7 milioni di Euro. Rilevante la voce spese riguardo la promozione e comunicazione dell'evento in ambito nazionale e internazionale, che ha un peso nel bilancio pari a 185,7 milioni di Euro. Quindi 45,6 milioni di Euro sono collegati ad altri costi per le spese generali, di personale e funzionamento della grande macchina che ha reso possibile il miracolo italiano.

La gestione oculata ha portato i suoi frutti

Il Consiglio di Amministrazione di Expo 2015 spa, rende noto anche la cifra totale riguardo la spesa complessiva per la realizzazione dell'evento dal suo inizio a oggi. Gli investimenti sono pari a 1.241 milioni di Euro. Tale cifra è inferiore rispetto a quella prevista nella prima fase di progettazione, perché: «il CdA di Expo 2015 su proposta dell'Amministratore Delegato nella seduta del 4 novembre 2011 ha approvato una revisione selettiva del Piano di Investimenti per 300 mil €».

    Ciò significa che già nel 2011 era stata prevista una riduzione delle spese previste, appunto di 300 milioni di Euro. Il bilancio definitivo, sarà presentato nel mese di aprile. Allora sapremo con maggiore precisione e nel dettaglio, a quanto ammontano spese e ricavi di Expo Milano 2015 che, ancora una volta, non fa che confermare il suo successo.

freccia su

 

Facebook NewsExpo   Google+ NewsExpo   NewsExpo

Youtube account Delicious account
WE-Women for Expo