Milano devastata da giovani sfasciatutto organizzati (video)

Strategia pianificata a tavolino per distruggere Milano. Perché è stato permesso tutto ciò?

    icona css3menu.com  icona css3menu.com
Altro che Expo 2015


1/05/2015. La Milano dell'Expo e la Milano del no Expo? No. La Milano che lavora e vive la sua vita da una parte; uomini e donne — purtroppo giovani — provenienti da ogni parte d'Europa che non hanno altro senso da dare alla loro vita se non sfasciare.

    Nelle giornate scorse c'erano state numerose perquisizioni e sequestri di materiale. Era chiaro che la manifestazione di oggi non sarebbe stata pacifica a causa di questi gruppi. Perché è stata concessa la manifestazione? Questa è la prima domanda che viene da porre.
    Il diritto democratico alla manifestazione, si doveva sposare con il diritto alla tutela dei milanesi, da parte dello Stato, dei loro beni, delle loro attività commerciali.

    Primo maggio, giornata in cui si è inaugurata l'Esposizione Universale di Milano, viene imbrattata da un evento che ha poco a che fare con la costruzione del futuro di una nazione.

Strategia pianificata a tavolino

Dalle immagini che si vedono in diretta dal luogo degli scontri è chiaro la pianificazione della guerriglia. Confusi nella manifestazione, gli sfasciatutto si sono rivestiti della loro "finta armatura" ed hanno iniziato a distruggere tutto.

    Non solo banche e agenzie immobiliari, considerate dalla loro "filosofia" emblemi del potere nemico. Anche auto date alle fiamme, vetri di attività commerciali infrante ingiustificatamente e altri negozi devastati completamente.

    Al termine della devastazione, coperti dai lacrimogeni, i violenti si sono liberati delle loro maschere anti-gas, dei caschi, scudi artigianali in loro possesso, lasciandoli sul luogo degli scontri: alcune strade di Milano si vedono tappezzate di queste "finte armature" degli sfasciatutto.

    Liberi da ogni prova di essere stati gli artefici delle violenze, si sono dileguati impunitamente. Una strategia ben studiata è chiaro.

    Perché, al termine di tutta questa devastazione, perché ci chiediamo, sia stato permesso tutto ciò.

Video degli scontri a Milano

Per il video si ringrazia Youreporter per la gentile concessione.

freccia su

 

Facebook NewsExpo   Google+ NewsExpo   NewsExpo

Youtube account Delicious account
WE-Women for Expo