Moneta Expo 2015: il conio più caro in platino e diamanti

Testimonial d'eccezione la bella Miss Italia Giulia Arena.
Dalla versione in metallo riciclato, all'oro rosa, fino al platino con brillanti: tutte le versioni coniate

    icona css3menu.com  icona css3menu.com

Miss Italia 2013 Giulia Arena Moneta expo Milano 2015, coniazione nordicbrass Cofanetto moneta Expo Milano 2015 nordicbrass Blister moneta Expo Milano 2015

La moneta coniata appositamente per Expo Milano 2015 non è una novità. La prima presentazione è avvenuta il 7 gennaio 2014 a Berlino durante la mostra internazionale di numismatica — WMF - World Money Fair.

    La moneta sta ottenendo un grande successo. Abbiamo prenotato una copia nella versione nordicbrass, il 24 aprile 2015 ed è arrivata dopo quasi un mese di attesa. Bolaffi aveva terminato tutta la scorta, ed era in attesa della nuova coniazione. Noi di newsexpo2015.eu abbiamo scelto Bolaffi per l'acquisto. Le monete si possono acquistare anche sul sito ufficiale Expocoin, dove abbiamo verificato essere più costosa la spedizione. Curiosamente la spedizione su questo sito resta identica anche per le coniazioni più pregiate.

Miss Italia Testimonial della Moneta

Testimonial affascinante e rappresentativa della bellezza italiana, la Miss Italia 2013 Giulia Arena. A lei è stata affidata la presentazione internazionale della moneta, che potete ammirare nel video qui sotto.

 

Tutte le coniazioni

Le coniazioni vanno dai metalli riciclati ai metalli più preziosi come argento, oro e platino.

  • Nordicbrass mm. 32; 13.10gr.

  • Wood & Nordicbrass/Silver/Gold. Parte centrale in legno, giro in metallo. Per la Wood & Gold, mm 35 14.70gr, ci vogliono 1.520€.

  • Argento di vari diametri e pesi. La versione più cara Silver 5 diamonds, contiene 5 brillanti incastonati nel numero 1: 420€.

  • Pink silver e Pink gold con diamanti. Una speciale colorazione rosa dell'argento e dell'oro, dona alla moneta un effetto unico. Disponibile in diversi diametri e pesi. La Pink Silver 5 diamonds arriva a 490€. La Pink gold 5 diamonds costa 3.500€: la seconda più cara in assoluto.

  • Gold edition. Realizzata in solo oro o incastonata con brillanti. Arriviamo ai 3.300€ della Gold 5 diamonds.

  • Platinum edition. Il top delle coniazioni. La Platinum 5 diamonds costa 4.100€. Il possessore avrà certamente un pezzo quasi unico.

  • Supersized Artistic Edition. La versione forse più particolare. Vista anche a Berlino al WMF 2014. E in bronzo rosa con ghiera trattata al palladio. Costo 1.900€.

Spiegazione dei simboli sulle facciate

Il dritto
Numero aureo 1,6180 moneta Expo 2015

Al centro il logo EXPO 2015 con le lettere e i numeri sovrapposti. Un globo stilizzato a metà rappresenta la terra, l'altra parte si compone di 5 foglie d'altrettanti alberi a indicare i cinque Continenti: Acero, America; Poto, Asia; Agrimonia, Africa; Eucalipto, Oceania; Quercia, Europa. Le foglie d'albero rappresentano anche l'albero della vita che affonda le sue radici nel mondo.

    In basso, sotto le foglie, le lettere LC dell'incisore Laura Cretara: prima donna incisore al mondo.

    Sul bordo è inciso il tema dell'Esposizione in inglese: "Feeding the planet, Energy for life".

    Nelle foglie è inciso il "numero aureo" 1,6180. Un po' nascosto, visibile a occhio nudo contro luce o con una lente d'ingrandimento. Nella storia il numero non era mai apparso in una coniazione, tra l'altro di così ampia diffusione.

Il rovescio

Sul rovescio, al centro, campeggia il numero 1 ripetuto cinque volte in rappresentanza dei cinque continenti. A destra vediamo l'anno di emissione e più in basso il simbolo internazionale ecologico del riciclo: non presente in tutte le versioni. Dall'altra parte a sinistra, le iniziali LL dell'incisore belga Luc Luycx.

    Sul giro, in alto, la scritta EXPO MILANO 2015, in basso, il testo U.F.W.C. - UNITY IN DIVERSITY, a palesare il significato simbolico dell' 1 ripetuto cinque volte e sovrapposto.

    L'ideale è di unire i popoli senza più divisioni. La moneta può unire in senso economico monetario. E questa moneta richiama il desiderio già espresso negli anni '60 del novecento, di arrivare a una moneta unica mondiale. Si pensò di chiamarla "Eurodollaro", trasformato successivamente in "United Money" e definitivamente in "United future World currency".

Conio nordicbrass moneta  Expo 2015   Lega metallo riciclato

DrittoRovescio

freccia su

 

Facebook NewsExpo   Google+ NewsExpo   NewsExpo

Youtube account Delicious account
WE-Women for Expo