Giornata internazionale delle popolazioni indigene

La giornata è dedicata alla salute e al benessere delle popolazioni indigene di tutto il mondo

    icona css3menu.com  icona css3menu.com

logo della giornata


Il 9 agosto di ogni anno, le Nazioni Unite ricordano e promuovono la "Giornata internazionale delle popolazioni indigene". Il tema di quest'anno è incentrato sugli obiettivi della salute e benessere di queste popolazioni, da assumere nell'agenda post 2015.

    La salute e il benessere delle popolazioni indigene è una priorità per le Nazioni Unite. Nel 2007 veniva approvata la Dichiarazione dei diritti delle popolazioni indigene, secondo la quale essi hanno diritto a preservare la loro cultura e allo stesso tempo ad avere accesso a tutti i servizi per lo sviluppo sociale e sanitario per una buona salute fisica e mentale.

    Tra i grandi problemi conosciuti e molto diffusi tra le popolazioni indigene ci sono la vita in case inadeguate sotto il profilo sanitario, mancanza di cure prenatali, violenza sulle donne, alte percentuali di diabetici, abuso di droghe e alcolici, suicidi tra i giovani e mortalità infantile alta.

    Sono 370 milioni gli indigeni che vivono in 90 nazioni del mondo. Si tratta di popolazioni tra le più emarginate e isolate, anche sotto il profilo sociale e politico. La loro situazione è di estrema povertà e il fenomeno è in fase di accentuazione.

Difficoltà di accesso ai servizi sanitari

Le popolazioni indigene trovano enormi difficoltà ad accedere ai servizi sanitari locali a causa di molteplici fattori. Tra i maggiori la lingua, le differenze culturali, l'analfabetismo.

    Anche lo stesso servizio sanitario contribuisce ad aumentare le difficoltà di accesso, perché non si conoscono le tradizioni culturali di tali popoli e nell'approccio con il paziente non vengono tenute in considerazione.

    Alcuni Paesi hanno un servizio sanitario nazionale a pagamento. A causa delle condizioni di povertà in cui tali popolazioni vivono, non sono in grado di pagarsi neanche i servizi medici di base.

    Tutto ciò marginalizza ed auto esclude queste popolazioni dai processi decisionali locali e nazionali, nei quali non hanno una rappresentanza.

Il libro sulle condizioni degli indigeni nel mondo

Lunedì 10 agosto dalle 15.00 alle 18.00, presso la sede delle Nazioni Unite a New York, in occasione della giornata internazionale delle popolazioni indigene, verrà presentato il secondo volume di studi dal titolo "State of the World’s Indigenous Peoples".

    Il libro descrive le condizioni di vita e di accesso ai servizi sanitari delle popolazioni indigene, attraverso le voci esperte di quanti lavorano sui territori internazionali in cui le popolazioni indigene abitano.

    Ciascun capitolo tratta la situazione nelle varie zone del pianeta: Africa, Asia, Regione Artica, Centro-Sud America e Regione Caraibica, Nord America, Regione del Pacifico, Federazione Russa.

    Il libro in lingua inglese è scaricabile dal sito del Forum permanente sulle popolazioni indigene delle Nazioni Unite.

freccia su

 

Facebook NewsExpo   Google+ NewsExpo   NewsExpo

Youtube account Delicious account
WE-Women for Expo