Giornata Internazionale per la Preservazione dello strato di ozono

Quest'anno l'ONU commemora i 30 anni dalla Convenzione di Vienna con lo slogan: 'Ozono: tutto ciò che c'è tra te e i raggi UV'

    icona css3menu.com    icona css3menu.com



locandina festa ozono

Il 16 settembre è la Giornata Internazionale per la Preservazione dello strato di ozono. Una giornata importante per sensibilizzare l'opinione pubblica su uno dei temi vitali per la tutela dell'ambiente in cui viviamo. La giornata ricorda la firma del Protocollo di Montreal sulle sostanze che impoveriscono lo strato di ozono, firmato nel 1987.

    Il tema di quest'anno è legato al 30° anniversario della Convenzione di Vienna per la protezione dello strato di ozono. Il tema scelto dalle nazioni Unite è 30 anni di guarigione dell'ozono insieme: "30 years of healing the ozone together".

    Il tema è accompagnato da uno slogan scelto per il manifesto commemorativo della giornata che suona così: "Ozono: tutto ciò che c'è tra te e i raggi UV" — 'OZONE: All there is between you and UV'.

    Grazie alle battaglie ambientaliste di questi ultimi decenni, gli Stati hanno imposto alle loro industrie, un progressivo abbandono delle sostanze dannose per l'ozono. In questo modo tutti gli attori, governi e industrie, hanno contribuito a conservare lo strato di ozono e hanno contribuito a fronteggiare il cambiamento climatico che viviamo sulla nostra pelle ogni giorno.

    Le radiazioni ultraviolette che raggiungono la Terra, non causano solo tumori alla pelle per quanti si espongono per lunghe ore al sole. I raggi UV causano l'innalzamento delle temperature globali, con conseguenti periodi di lunga siccità, causa della desertificazione.

Le sostanze nocive per l'ozono

Sono più di 100 le sostanze chimiche nocive per l'ozono, catalogate nel Protocollo di Montreal. Gli Alocarburi sono le sostanze chimiche più pericolose per l'ozono, come il fluoro, il cloro, il bromo e lo iodio. Gli alocarburi contenenti bromo sono quelli più temibili per l'elevato potenziale di riduzione dello strato di ozono.

    Le sostanze chimiche sintetiche che maggiormente hanno contribuito all'assottigliamento dell'ozono, sono il bromuro di metile, il metil cloroformio, il tetracloruro di carbonio e le famiglie di sostanze conosciute come halon: clorofluorocarburi (CFC) e idroclorofluorocarburi (HCFC). Queste ultime sostanze, almeno le loro sigle, CFC e HCFC, suonano familiari perché tutti gli spray che utilizziamo riportano la dicitura NO-CFC. Questa è stata proprio una delle grandi conquiste a livello globale per preservare l'ozono.

    Il 22 marzo 1985, infatti, 28 nazioni firmarono la Convenzione di Vienna per la protezione dello strato di ozono. Da qui si è partiti per la stesura del Protocollo di Montreal.

    Quanti vogliono approfondire l'argomento, trovano i documenti ufficiali sul sito delle Nazioni Unite, seguendo questo link.

freccia su

 

Facebook NewsExpo   Google+ NewsExpo   NewsExpo

Youtube account Delicious account
WE-Women for Expo