Giornata mondiale per la diversità culturale, il dialogo e lo sviluppo: 21 maggio

In Azerbaijan, presente in Expo 2015, il 3° Forum mondiale sul dialogo interculturale

    icona css3menu.com  icona css3menu.com
Antiche rovine patrimonio UNESCO

Palmyra, Siria. Patrimonio UNESCO.

Il 21 maggio ricorre la Giornata mondiale per la diversità culturale, il dialogo e lo sviluppo. Istituita dall'Organizzazione delle Nazioni Unite nel 2001. La giornata è l'occasione per scoprire e comprendere i valori della diversità culturale e imparare a vivere meglio insieme.

    Dal 18 al 19 maggio 2015, a Baku, in Azerbaijan, si è svolto il 3° Forum mondiale sul dialogo interculturale. Il tema del forum è stato "Condividere la cultura per una sicurezza condivisa": Sharing culture for a shared security.

    Il Forum ha il ruolo e la responsabilità di sviluppare e rendere operativa l'agenda globale sul Dialogo tra le Civiltà, adottata dall'Assemblea generale delle Nazioni unite. Ha il compito di attuare la convenzione UNESCO sulla protezione e promozione delle espressioni delle diversità culturali. L'attuazione della Dichiarazione islamica sulla diversità culturale.

Azerbaijan ponte tra culture

L'Azerbaijan è luogo privilegiato per l'incontro del nord e del sud, dell'est e dell'ovest del mondo. Dove confluiscono cultura Europea e cultura Islamica allo stesso tempo. Il paese assorbe i valori di tante culture, assumendosi il ruolo di ponte. Il Forum mondiale è stato istituito nel 2011 dall'Azerbaijan e qui si svolge regolarmente ogni due anni.

Azerbaijan     Al Forum mondiale 2015 hanno partecipato diverse autorità internazionali, impegnate nel dialogo interculturale e nella conoscenza delle differenti culture e dei rispettivi patrimoni culturali. Presenti anche varie autorità religiose ebraiche, islamiche e cristiane.

    Tra gli altri hanno partecipato: l'alto rappresentante ONU per l'Alleanza delle civiltà Nassir Al-Nasser; Irina Bokova Direttore generale UNESCO; il Segretario generale dell'Organizzazione per la cooperazione islamica IyadMadani; Margarita Popova Vice-Presidente della Repubblica di Bulgaria; Nathalie Goulet senatrice francese, Rachida Dati, membro del Parlamento europeo; il cardinale John Onaiyekan vescovo di Abuja.

Azerbaijan a Expo Milano 2015

L'Azerbaijan è presente nel sito espositivo dell'Expo 2015 con un proprio padiglione. La sua partecipazione è dedicata ai cibi biologici e alla tutela della biodiversità per le generazioni future.

    Elemento architettonico distintivo del Padiglione Azerbaijan, è la sfera in vetro ben visibile sulla facciata della costruzione avvolto da lamelle di legno sui lati.

    Baku la capitale è considerata la città delle luci dai tanti colori. Il percorso interno è un tripudio di colori sgargianti: dal rosso acceso, al giallo, al viola luminoso.

    Se siete interessati a visitare il padiglione del paese caucasico, è il numero 65 sulla mappa fornita ai visitatori: settore H 16.

freccia su

 

Facebook NewsExpo   Google+ NewsExpo   NewsExpo

Youtube account Delicious account
WE-Women for Expo