Giornata mondiale degli Oceani 2015

L'8 giugno è la giornata dedicata alla salute del mare. Gli oceani sono un cuore per il pianeta, affaticato da tanta plastica gettata in mare

    icona css3menu.com  icona css3menu.com

Menu: La plastica uccide il mareConcorso fotografico ONUVideo giornata degli oceani


L'8 giugno è la Giornata mondiale dedicata agli oceani. Il tema scelto quest'anno dalle Nazioni Unite è "Healthy oceans, healthy planet". Se gli oceani sono sani e puliti è sano anche il pianeta. Sembra assurdo, cosa centrano i mari con la salute del pianeta?

    Gli oceani, dice l'ONU, sono come il cuore per un essere umano. Il cuore pompa sangue in ogni parte del corpo, per alimentarlo, per riscaldarlo, portare l'ossigeno. Anche gli oceani svolgono la stessa funzione per il pianeta. I mari regolano le temperature dei climi, producono enormi quantità di ossigeno per la Terra. Grazie al pescato nei mari, milioni di persone mangiano e altri possono lavorare. Gli oceani permettono all'uomo di produrre medicine per guarire malattie.

    Nonostante sia così importante e vitale per la sopravvivenza stessa dell'umanità, il mare è mal trattato. Minacciato dallo sfruttamento eccessivo, da una pesca non regolamentata e molte volte illegale. La pesca condotta con tecniche distruttive e le pratiche di acquacoltura non sostenibile, "affaticano il mare" rendendolo incapace di pompare come prima. L'inquinamento dovuto agli scarichi industriali e civili, i continui disastri navali, lo scarico deliberato di rifiuti navali in mare...

    Tutto ciò ha reso i nostri mari sempre più avvelenati. Il rischio è che in futuro non potremo neanche più farci le vacanze estive al mare: chi vorrebbe bagnarsi in un mare inquinato e avvelenato?

La plastica uccide il mare

Quest'anno gli eventi dedicati alla salvaguardia degli oceani, che si svolgeranno presso gli acquari, zoo, centri di ricerca marina e musei di tutto il mondo, pongono l'attenzione sulla plastica in mare.

    8 milioni di tonnellate di platica ogni anno finiscono in mare, denuncia l'ONU. Milioni di bottiglie e buste di plastica, micidiali per moltissimi pesci che finiscono affogati.

    Nei punti dove le correnti oceaniche s'incontrano, la plastica e altri rifiuti hanno dato vita a isole galleggianti d'immondizia marina. Un fenomeno allarmante, la cui soluzione non è così semplice.

BioBlitz marino nel Golfo di Napoli

Nel Golfo di Napoli, dal 12 al 14 giugno, si svolgerà un BioBlitz, per ripulire il mare dalla plastica a favore degli Squali del Mediterraneo. Sommozzatori volontari diventeranno per 2 giorni, spazzini marini per tutelare la casa degli squaletti del Golfo di Napoli. Ulteriori informazioni sono disponibili sulla pagina Facebook dedicata.

freccia su

 

Concorso fotografico World Oceans Day 2015

Leopardo marino

Ogni anno l'ONU indice un concorso fotografico dedicato agli oceani. L'8 giugno, presso la sede delle Nazioni Unite a New York, si tiene la premiazione del fotografo vincitore.

    Cinque le categorie tematiche per le quali si può partecipare: Paesaggi marini subacquei, vita subacquea, paesaggi marini fuori dell'acqua, gli esseri umani e l'oceano, categoria giovani under 16.

    L'edizione 2014 è stata vinta dal biologo marino danese Jonas Thormar, con una splendida foto scattata a un leopardo marino, sulla costa della Penisola Antartica.

    Il leopardo marino si riposa su una zattera di ghiaccio. Un micro iceberg di cui si vede la parte immersa nel mare.

freccia su

 

Video dedicati alla giornata degli oceani

Dedicato ai delfini.

Dedicato a i parchi marini.

Fumetti su post-it riciclati.

freccia su

 

Facebook NewsExpo   Google+ NewsExpo   NewsExpo

Youtube account Delicious account
WE-Women for Expo