Il Padiglione Angola a EXPO Milano 2015

È il padiglione africano più grande di tutta l'esposizione

    icona css3menu.com  icona css3menu.com
Angola Expo 2015

    Angola Pavilion
  • Padiglione Angola a Expo 2015
  • Il padiglione africano più grande
  • Cibo e cultura, educare e innovare

L'Angola ha scelto per il suo Padiglione, il tema "Cibo e Cultura, educare per innovare". Una declinazione di "Nutrire il pianeta, Energia per la vita" essenziale: l'educazione. Educare alla conoscenza del cibo è educare a una sana alimentazione. Il paese africano lo farà, portando nel suo programma la cultura culinaria africana.

    L'impegno dell'Angola parte anzitutto dall'educare le sue nuove generazioni. Dalle scuole dell'infanzia all'università, il paese africano sente forte l'impegno a una alimentazione più sana per i propri giovani.

    Altro punto importante sono le regole per il mercato interno e nei confronti degli alimenti importati. Attraverso l'uso di buone pratiche e incentivando la tradizione agricola del paese, l'Angola intende rinnovare e innovare il settore alimentare nazionale.

    Le donne sono una risorsa, un capitale umano importantissimo per il futuro. Esse detengono e custodiscono la cultura tradizionale nel campo alimentare. Da loro si intende partire, per preservare ciò che c'è di buono nella tradizione, ed innestare un nuovo ramo d'innovazione.

    L'Angola punta molto sulla presa di coscienza dell'igiene in famiglia, dell'educazione familiare. Importante l'economia familiare, da sostenere mediante progetti di micro-businness.

Architettura del Padiglione Angola

Un giardino all'ingresso

Il Padiglione si presenta come una struttura rettangolare, dai tipici tratti pittorici africani. Ad accogliere il visitatore, un giardino e un orto, con i prodotti tipici della terra africana. All'interno della struttura, un percorso ben articolato, guida il visitatore alla scoperta dell'Angola. Per gustare la cultura culinaria angolana, si può scegliere tra due ristoranti.

    L'Angola ha concentrato nel padiglione il massimo e il meglio delle sue conoscenze tecnologiche, perché il visitatore possa vivere un'esperienza positiva dello stile di vita angolano, creando un ambiente esterno interno integrato.

    Per i visitatori che vorranno portare a casa un pezzo della cultura del Paese e un ricordo della visita presso il padiglione, hanno a disposizione un Bazaar dove sono esposti manufatti, musica della tradizione angolana e un angolo offre prodotti quali tè, caffè e frutta secca.

    L'edificio è dotato anche di un'area amministrativa riservata e separata dall'area espositiva.

    Il progetto è stato realizzato dalla Atlantic Allianz e dallo studio di architetti della Master Plan Studio, i quali hanno eseguito le fasi di Preliminary Design e Detailed Design del Padiglione Angola. Ad oggi sono iniziate le fasi di costruzione dell'Angola Pavilion.

    Particolare attenzione è stata riposta nella scelta dei materiali perché fossero sostenibili. I progettisti hanno scelto soluzioni costruttive che consentiranno un facile smantellamento dell'architettura al termine dell'Esposizione Universale.

 

Contatta autore  Fabio Carbone

freccia su

 

Facebook NewsExpo   Google+ NewsExpo   NewsExpo

Youtube account Delicious account
WE-Women for Expo