Il Brasile all'Expo 2015 promuove le Olimpiadi Rio 2016

Grazie a Embratur e ai touch screen interattivi presenta le grandi città brasiliane e i numeri dell'evento

    icona css3menu.com    icona css3menu.com

1 anno da Rio 2016


Il Brasile all'Esposizione di Milano approfitta della presenza di turisti provenienti da ogni parte del mondo, per promuovere i Giochi Olimpici Rio 2016, che seguono a distanza di soli 2 anni i Campionati del Mondo di calcio Brasile 2014.

    Due grandi eventi sportivi e organizzativi, che stanno richiedendo al Brasile un grande sforzo in termini finanziari e anche sociali. La presenza di Papa Francesco nel 2013 per la Giornata Mondiale della Gioventù dei cattolici, aveva dato modo di testare la macchina organizzativa e le capacità di Rio, di accogliere alti flussi di persone.

Rio 2016 investimenti e turisti in arrivo

L'Ufficio Brasiliano del Turismo Embratur, ha stimato l'arrivo di 300.000 - 500.000 stranieri durante i giochi olimpici. Un numero di persone importante e un investimento altrettanto significativo: 11 miliardi di dollari di capitali pubblici e privati.

    Rio de Janeiro si prepara al grande evento sportivo sin dal 2009, insieme a tutto il Brasile, che sarà una grande porta d'accesso per tutti coloro che amano lo sport olimpico. Il Governo brasiliano, infatti, ha previsto di eliminare o facilitare l'obbligo del visto d'ingresso, in particolare dai mercati turistici principali e più promettenti.

    I costi operativi dei tornei olimpici sono finanziati al 100% da investitori privati, mentre le opere infrastrutturali di Rio de Janeiro sono realizzate con capitali del Governo e altri di provenienza privata. In fase di miglioramento anche la segnaletica turistica nella città di Rio e la promozione internazionale con campagne mirate, per attrarre i turisti.

Dopo Rio 2016: ai brasiliani cosa resta?

Le opere infrastrutturali in corso di realizzazione, secondo il Governo brasiliano, saranno l'eredità più importante delle Olimpiadi, che andranno a beneficio dei cittadini. In particolare il Media Village dei giornalisti, un complesso residenziale da 1320 appartamenti indipendenti, realizzato nel quartiere di Jacarepaguá, rientra nel progetto di housing "Minha Casa - Minha Vida", destinato a essere trasformato in abitazioni per la popolazione meno abbiente.

Il commento del Presidente Embratur

Vinicio Lummertz, Presidente di Embratur, così commenta il grande sforzo del Paese verde-oro in previsione di Rio 2016: «Per tutto il 2016 Rio de Janeiro sarà il biglietto da visita e la porta d'ingresso a una nazione che ha moltissimo da offrire al turista in termini di bellezze naturali, sport, gastronomia e cultura e che merita di essere una meta di riferimento anche per gli eventi aziendali. Per questo siamo al lavoro per incoraggiare i turisti di tutto il mondo a visitare anche altre città e località brasiliane durante i Giochi».

Embratur e il Padiglione Brasile

Embratur, agenzia turistica affiliata al Ministero del Turismo brasiliano, è presente nel Padiglione Brasile con un touch screen interattivo che consente ai turisti presenti all'Expo Milano 2015, di conoscere le principali città del Brasile, con particolare attenzione a quelle che ospiteranno le Olimpiadi e le ParaOlimpiadi (Rio de Janeiro, Brasilia, Manaus, San Paolo, Salvador e Belo Horizonte). Ovvero, una buona parte di quelle città che hanno ospitato le partite di calcio dei Mondiali FIFA 2014.

    Quanti volessero maggiori informazioni turistiche sul Brasile, in vista di una possibile visita del Paese durante i Giochi Olimpici del 2016, può visitare il sito internet www.visitbrasil.com.

freccia su

 

Facebook NewsExpo   Google+ NewsExpo   NewsExpo

Youtube account Delicious account
WE-Women for Expo