Il padiglione della Lettonia a EXPO 2015

"Nature Inside", per un viaggio nella natura lettone

    icona css3menu.com  icona css3menu.com

Il Padiglione della Lettonia

Il padiglione della Lettonia nascerà con una idea di fondo ben chiara su come  i lettoni vedono la natura. "Nature inside" dentro la natura è infatti il tema che svilupperà la Lettonia nella sua area espositiva.

    La struttura somiglierà a una grande quercia che al suo interno ospiterà tutte le iniziative previste dal programma lettone. Il progetto impiega legno nativo della Lettonia, per costruire un padiglione forte come una quercia.

    Il progetto è opera dello studio di architetti “MADE arhitekti”, il cui quartiere generale artistico è nella città di Riga. “MADE arhitekti” è stata fondata da due architetti di Riga molto giovani, le cui opere sono artisticamente molto interessanti. Hanno realizzato opere pubbliche come una scuola di musica e svariate opere di design per attività commerciali. Il progetto, che ha vinto una competizione internazionale, è stato realizzato in collaborazione con Positivus, McCann Riga and MAREUNROL'S.

    Il padiglione si suddivide su due piani di attività. Al piano terra i visitatori troveranno uno spazio aperto a loro dedicato, mentre tra il fogliamo del primo piano troveranno accoglienza i locali per incontri business.

Il padiglione lettone visto frontalmente

Il rispetto per la natura

La Lettonia è ricoperta al 50% da boschi. Ciò fa di questo paese dell'est un luogo naturalmente inclinato al rispetto della natura. La quercia, simbolo del loro padiglione, vuole esprimere il loro modo di intendere il futuro delle costruzioni ecosostenibili e compatibili con la natura.

    Per far comprendere quanto sia importante per questo popolo il rispetto dell'ambiente, basti pensare che sono la prima nazione al mondo per salute pubblica ambientale e vitalità dell'ecosistema.

Attrazioni del padiglione lettone

Visitare il paino espositivo lettone vorrà dire fare un viaggio alla scoperta del paese con tutti e cinque i sensi. La vista sarà coinvolta dalle architetture affascinanti, l'udito dalla musica della natura, il gusto sarà allietato da un ristorante slow food, i profumi del legno lettone e l'odore del pane stimoleranno l'olfatto, in ultimo, il tatto farà esperienza dei materiali naturali usati per realizzare il padiglione.

Una immagine in scala

freccia su

 

Facebook NewsExpo   Google+ NewsExpo   NewsExpo

Youtube account Delicious account
WE-Women for Expo