Rondelle di mele spopolano nel Padiglione Svizzero

Prodotte con mele Jonagold dei frutteti svizzeri, sono un cibo tipico elvetico

    icona css3menu.com  icona css3menu.com

Festa dedicata alle 'rondelle di mele'. Foto: Expo 2015. Ginnaste della società sportiva Marwill. La mascotte del Padiglione Svizzero. Lisa Stoll, giovane suonatrice del 'corno delle Alpi'. Esibizione del corpo di ballo. Un'altra immagine del corpo di ballo con Monika Ausderau. Monika Ausderau reginetta turgoviese delle mele. Foto di rito nel Padiglione Svizzero.

Le rondelle di mele spopolano nel Padiglione svizzero. Sono il prodotto più ricercato dalle migliaia di turisti che ogni giorno entrano nelle 4 torri che compongono la struttura.

    Gli altri alimenti disponibili sono l'acqua, il sale alimentare prodotto nelle saline svizzere, il caffè. Ma come mai le rondelle di mele hanno un successo così grande?

    Forse perché è semplicemente il prodotto più facilmente commestibile tra quelli disponibili. Sarebbe una soluzione un po' cattiva, non trovate? Sarà perché le rondelle sono un prodotto svizzero, e le mele sono della varietà Jonagold: tra le più coltivate nei frutteti svizzeri. Probabilmente sarà per la qualità del prodotto, sì.

La "Torre delle mele"

L'idea di portare le rondelle di mele all'Expo Milano 2015, è venuta all'Unione svizzera dei contadini e alla Agro-Marketing Suisse, associazione per la promozione dei prodotti agricoli svizzeri.

    Lo stesso presidente della Agro-Marketing Urs Schneider, intervenuto alla festa dedicata alle mele il 14 maggio, ha rilasciato le seguenti parole: «sono felice che una delle torri sia dedicata alle rondelle di mele. È un prodotto non solo tipicamente svizzero, ma è anche sano e genuino, e presenta, nel contempo, un lato innovativo e uno tradizionale. Fa da contrappunto al contenuto delle altre torri e completa perfettamente gli altri prodotti presenti nel padiglione».

    Le mele provengono da quattro aziende agricole svizzere produttrici di mele, mentre il confezionamento è stato affidato a due laboratori protetti. La Svizzera ha un importante mercato di mele, composto da frutteti ad alto fusto e a basso fusto, oltre ad aziende agricole dedite alla coltivazione biologica del frutto.

Qualche numero sulle rondelle

La torre contenente le rondelle è alta 15 metri, ha una base di 34 metri quadrati e contiene circa 1 milione di rondelle in tanti scatoloni allineati uno di fianco all'altro. Nel momento in cui vi scrivo, la torre delle rondelle di mele è al 75% della sua capacità. Il 25% è stato portato via dai visitatori passati per il Padiglione Svizzero.

    L'invito è di non portare via più del necessario. Essere consapevoli e responsabili nei confronti di chi verrà dopo di noi. Che possa trovare anche lui ciò che noi abbiamo gustato. Esattamente questo è il messaggio della Svizzera al mondo: il cibo per tutti c'è, dipende da quanto ne consumiamo e sprechiamo ciascuno di noi.

freccia su

 

Facebook NewsExpo   Google+ NewsExpo   NewsExpo

Youtube account Delicious account
WE-Women for Expo