Alla scoperta del Sito espositivo Expo Milano 2015

Strutture architettoniche, vie interne, spazi pubblici, attrazioni, servizi

    icona css3menu.com  icona css3menu.com

Scarica la mappa con itinerari del Sito Espositivo

Menu: Come raggiungere il Sito - Cardo e Decumano Vie d'acqua e paesaggio Servizi, passerelle, svago Palazzo Italia Padiglioni, Cluster, Corporate Aree tematiche + Cascina Triulza

Mappa del sito espositivo Expo 2015

Il sito espositivo sul quale è in corso di costruzione l'Esposizione Universale Expo Milano 2015 si estende su una superficie di 1,1 milioni di mq, si trova tra i comuni di Baranzate, Bollate, Pero e Rho. Il sito ospiterà i padiglioni di 147 nazioni partecipanti, le costruzioni di varie organizzazioni ufficiali e le strutture dei partecipanti non ufficiali. Numerose le architetture di servizio e di intrattenimento, come gli spazi verdi e i corsi d'acqua.

Arrow up

Come raggiungere il Sito Expo 2015

La scelta del luogo è ricaduta in quell'area anche per la presenza di numerose vie di trasporto che tra loro si intersecano e confluiscono in quel punto della provincia di Milano.

    Si potrà raggiungere l'Expo in Metro, con la ferrovia, in pullman, in auto e con il taxi. L'Autostrada A8-A9 e la A4 si congiungono a formare il vertice di un triangolo, la cui base poggia sulla Strada Provinciale 46 (SP46), per ognuna sono state progettate uscite apposite per raggiungere le aree parcheggio intorno l'Expo. La linea metropolitana M1 e la linea ferroviaria S6 e S5 passano di lì. Di primaria importanza il nodo ferroviario dell'alta velocità TAV.

    Tutte queste vie di collegamento, consentiranno un regolare flusso di arrivo dei visitatori, previsti in grandissimo numero dall'Italia e dall'estero.

Arrow up

Il cardo e il decumano

Le vie principali lungo le quali i visitatori si muoveranno alla scoperta dei padiglioni, ricoperte di un particolare sistema di tende per riparare dal sole estivo, si chiamano Decumano e Cardo. L'intera concezione urbanistica dell'expo richiama l'antico modo di costruire le città da parte dei romani.

    L'asse portante è il Decumano, lungo 1,5 Km e largo 35 metri. Essa è la via da percorrere per visitare i padiglioni delle nazioni partecipanti, disposti alla distanza di 20 metri l'uno dall'altro sui due lati. Il Cardo interseca il Decumano, da nord a sud, e misura "soltanto" 350 metri di lunghezza e largo 35. Un viale pavimentato che congiunge Lake Arena a nord con l'Open Air Theatre a sud.

Vista prospettica di Expo 2015

Arrow up

Le vie d'acqua e il paesaggio

Grande cura è stata riposta nella progettazione degli spazi verdi, nel rispetto del clima pre-esistente. Expo 2015 vuole essere anche in questo, il punto d'incontro e di fusione delle nuove esigenze dell'uomo che guarda a un ambiente di vita più eco compatibile, primariamente per se stesso. Expo 2015 sarà un modello in cui le tecnologie già esistenti proveranno a segnare concretamente il futuro dei nostri habitat urbani.

    Un enorme canale lungo 4,5 Km circonderà l'intera area per una superficie totale pari a 90'000 mq. I canali avranno una profondità variabile tra i 30cm e 70cm.

    Le aree verdi sono parte integrante degli spazi espositivi, non una appendice ma una parte essenziale che coprirà il 45% degli spazi disponibili insieme alle aree pubbliche.

Arrow up

I punti di intrattenimento, le passerelle di accesso all'Expo, le architetture di servizio

Lungo i due assi perpendicolari del cardo e del decumano, sono previste delle aree per concerti, esposizioni d'arte ed eventi all'aperto di particolare interesse.

    Il primo di questi elementi è il Lake-Arena, posto lungo il cardo a nord, al centro della piazza si forma un laghetto circolare. Occupa una superficie di 28'000mq capace di accogliere 20'000 persone. Al centro dello specchio d'acqua l'Albero della Vita ideato e diretto da Marco Balich è una struttura architettonica capace di interagire con i visitatori grazie a una App.

    La Collina Mediterranea è invece un'area verde posta sull'altra estremità del decumano, permetterà ai visitatori di avere uno sguardo dall'alto e d'insieme di tutta l'area espositiva: ha la forma di un triangolo.

Spazio al coperto da 1500 posti     L'Expo Centre è uno spazio previsto per incontri al coperto, potrà ospitare 1500 persone per eventi sia culturali o di intrattenimento, si trova nella parte ovest del decumano.

Teatro all'aperto in Expo   Open Air Theatre è un enorme teatro all'aperto con una capacità di posti superiore agli 11'000, posto lungo il cardo a sud. Previsto per ospitare concerti all'aperto, si presenta come un avvallamento del piano superficie in parte attrezzato con tribune; il palco è coperto da una struttura trasparente.

Le passerelle Cascina Merlata e Fiera

Due le passerelle di accesso all'Expo, le quali garantiranno l'accesso alle aree espositive di una parte delle migliaia di turisti attesi quotidianamente.

    La passerella Expo-Fiera consentirà l'ingresso a circa il 30% dei visitatori (secondo le stime), è lunga 730 metri e la sezione misura 11m. Una capacità volumetrica ampia per consentire un flusso di persone senza ingorghi. Si trova a ovest, accanto alla Lake-Arena e accoglierà principalmente quanti giungeranno con i trasporti ferroviari (Metro, TAV, linea S6 e S5).

    La passerella Expo-Cascina Merlata è il varco di accesso ciclo-pedonale che collega l'esposizione alla città di Milano. Essa è posta a sud sul limite esterno del cardo. Misura 350m e sarà utilizzato come varco di accesso per gli addetti ai lavori.

Punto di accesso addetti lavori

I servizi per i visitatori

Sono strutture facilmente riconoscibili, completamente costruite in legno, le troveremo poste ortogonalmente al decumano. Tutte hanno una «facciata d'acqua» che permetterà un «raffrescamento naturale degli spazi».

Arrow up

Palazzo Italia e la piazza degli italiani

Piazza Italia: centro tra il Cardo e il Decumano

Nel punto in cui il Cardo interseca il Decumano, si trova piazza Italia (spazio da 74mt x 74mt) il luogo dove idealmente «l'Italia incontra il mondo» e tutti gli italiani in visita vorranno esserci. Quì sorgono vari edifici riservati all'Italia dislocati lungo il cardo nelle due direzioni che compongono l'intero Padiglione Italia. Più a nord lungo il Cardo troviamo Palazzo Italia, il luogo istituzionale e di rappresentanza per l'Italia durante l'evento.

    In questi spazi avverranno gli incontri istituzionali, saranno presenti tutte le attività italiane, le aziende, la cultura enogastronomica del Bel Paese, le nostre tecnologie nell'alimentare. Il meglio dell'Italia e del suo saper fare e saper inventare, sarà in bella mostra, e, per 6 mesi, il centro del mondo.

Arrow up

I Padiglioni, i Clusters, le aree Corporate

Padiglioni dei partecipanti stranieri sul decumano     Ciascuna nazione invitata all'Expo ha la possibilità di installare un proprio Padiglione espositivo che rispetti il tema "Nutrire il pianeta, Energia per la vita". Numerose nazioni hanno risposto con padiglioni straordinari, frutto di concorsi internazionali e spesso di collaborazioni tra aziende private e Università.

    I partecipanti hanno 150'000mq di spazio a disposizione per costruire il loro padiglione, avvalendosi di personale proprio o delle aziende presenti nel catalogo per i partecipanti appositamente creato da Expo 2015 spa.

    Tutti i padiglioni sono posti lungo il decumano avvantaggiandosi della stessa visibilità.

Cluster: aree comuni per partecipanti    I Cluster sono una novità introdotta in questa edizione dell'Esposizione Universale. In buona sostanza sono aree comuni che sviluppano un tema comune. In questi spazi le nazioni che non hanno richiesto uno spazio proprio, potranno trovare un'area dove condividere per tema le proprie ricchezze alimentari, culturali e tecnologiche.

Dedicate alle aziende private     Le aree Corporate, dislocate un po' lungo il decumano nella parte ovest e le altre in zone interne, sono luoghi di ospitalità per le aziende private. Ad esempio il settore Agroalimentare italiano sarà presente all'Expo con tutta una serie di iniziative alle quali aderiranno anche aziende delle varie regioni del nostro territorio, ospitate all'interno del Padiglione Italia.

    Le aziende potranno costruirsi un padiglione proprio (self building) oppure esse ospiti all'interno delle aree tematiche.

Arrow up

Le Aree Tematiche e la Società Civile

L'Expo è un grande contenitore dove tutte le realtà dell'uomo possono essere presenti. E il luogo dove l'umanità può mettere in mostra ciò che è capace di fare a ogni livello. Per questo tutti saranno rappresentati da enti statali, organizzazioni governative e non governative.

    Cascina Triulza è stato eletto come luogo di rappresentanza della Società Civile. In esso si racchiudono tutti i progetti delle associazioni e fondazioni rivolte al sociale, a progetti non-profit per il bene comune.

    Cinque le aree tematiche previste: Padiglione zero, Children park, Future food district, Biodiversity park, Art&Food. Nelle diverse aree si svilupperà il tema dell'Expo (Nutrire il pianeta, Energia per la vita), con particolare attenzione alla nutrizione e alla sostenibilità: il futuro dell'alimentazione mondiale, nutrizione e infanzia, cibo sostenibile, produzione del cibo.

    Le aree tematiche sono poste alle estremità dell'esposizione, nei pressi dei varchi d'ingresso.

Il Children Park Expo 2015

Fabio Carbone

freccia su

 

Facebook NewsExpo   Google+ NewsExpo   NewsExpo

Youtube account Delicious account
WE-Women for Expo