Archivio Galleria Fotografica News Expo 2015

L'arancino siciliano nel Cluster del Bio-Mediterraneo. Angela Merkel vistia Expo Milano 2015. Festa del Gelato Expo 2015. Giornata Nazionale della Cambogia. Giornata nazionale della Costa d'Avorio per immagini. National Day Maldives Expo Milano 2015. Giornata nazionale del Gabon Expo Milano 2015. La Presidente d'Argentina Cristina Kirchner all'Expo 2015. National Day Myanmar Expo Milano 2015. Valeria Mazza visita Expo Milano 2015 con il marito. National Day Romania. Festa della Frutta e Verdura Expo Milano 2015. National Day Sultanato dell'Oman. Giornata nazionale dell'Egitto a Expo 2015. Giornata nazionale del Ghana. Giornata nazionale della Colombia. Immagini National Day Malta. Festa del Pane Expo Milano 2015. Inaugurato il Padiglione Nepal. Foto Expo 2015/Daniele Mascolo. National Day Repubblica Unita di Tanzania. Silvio Berlusconi visita Expo 2015. Giornata nazionale Congo - Brazzaville. National Day Repubblica Democratica del Congo. Parata di Ringraziamento del Tohoku al National Day Giappone. Laura Boldrini visita il Biodiversity Park. Giornata nazionale della Repubblica di Mali. Michelle Obama, in visita all'Expo 2015, incontra Emma Bonino. National Day Kazakhstan 27 giugno. Giornata nazionale Slovacchia: il Presidente Kiska firma la Carta di Milano. Delegazione d'Israele in visita a Expo Milano 2015 Settimana del Pomodoro: Dipinti color... pomodoro. Giornata Nazionale Repubblica di Corea National Day della Serbia. Foto: Expo 2015. Il nuovo record mondiale della pizza più lunga. National Day Francia, Hollande in visita. Visita di Malyka Ayane all'Expo Milano 2015, come Ambassador. Il Primo ministro della Slovenia al National Day del suo Paese. David Cameron in visita all'Expo 2015 per il National Day UK. Inaugurazione del Padiglione Bolivia. Delegazione Repubblica San Marino visita Palazzo Italia. Delegazione Santa Sede visita Palazzo Italia. Giornata Nazionale della Cina. Putin all'Expo nel giorno della Russia Foto dell'Orsetto Mascotte Russo e di Foody Mascotte Expo 2015 Festa per la giornata degli Oceani: Padiglione Indonesia Nuovi piatti con il caffè verde. Mattarella in visita all'Expo 2015. Foto Expo 2015/Daniele Mascolo. Expo 2015 festeggia il 2 giugno con la parata. I Piatti Expo Milano 2015. Immagini della Campagna dedicata al Protocollo di Milano. Carta di Milano e diritto al cibo. Gli Ambassador Expo Milano 2015. Festa del Latte Expo 2015 e Brindisi del latte. Parco WWF Dzanga Sangha: salviamo la foresta e la biodiversità.
    icona css3menu.com  icona css3menu.com

Expo Milano 2015 un racconto per immagini

Expo 2015 è anche un racconto per immagini. Anzi soprattutto per immagini. Perché è da vedere, prima che essere raccontato. Chi visita l'Esposizione Universale, potrà poi essere lui stesso un narratore di ciò che ha vissuto. Ma prima deve aver visto, toccato con mano, ascoltato la voce dell'Expo 2015. Una voce fatta di incontri, dibattiti, percorsi culinari, esperti che guidano alla scoperta degli alimenti essenziali dell'uomo.

    L'Expo 2015 è da vivere. Sì, certo. Non per tutti è possibile. Allora le immagini possono mostrare e raccontare meglio delle parole, qualche pezzo dell'Esposizione di Milano. Per tutti. Per chi ci andrà e per chi non potrà essere presente.

    L'evento mondiale che si svolge a Milano è più che un parco divertimenti, più che un insieme di ristoranti in rappresentanza delle cucine mondiali, una vetrina per le aziende italiane ed estere. E tutto questo fuso insieme. Con un ingrediente fondamentale che plasma tutto. Lo potremmo chiamare, l'educazione delle coscienze a una nuova consapevolezza sull'alimentazione e la su importanza per l'umanità. Il cibo non è solo dieta per essere in forma. Il cibo è anche il diritto al cibo, inteso principalmente come possibilità di poterlo produrre. Dove c'è guerra e oppressione, i popoli non possono prodursi il cibo per se.

    Il cibo è un diritto fondamentale, ma non è riconosciuto dalle legislazioni delle nazioni. Anche per questo è importante leggere la Carta di Milano, per poi firmarla assumendosi un impegno personale.

Expo è agricoltura e ambiente

Expo 2015 è agricoltura. Nell'ultimo decennio in Italia, la sensazione è che molti giovani che non hanno trovato facile accesso nel mondo del lavoro, siano tornati a coltivare la terra. La percezione è che molti giovani a caccia di lavoro oggi e che passeranno per Expo 2015, acquisteranno una nuova coscienza. Nei prossimi anni è probabile l'Italia si apra molto all'agricoltura. Molti posti di lavoro si creeranno proprio in questo settore che gli italiani degli anni '60, dello scorso secolo, hanno abbandonato.

    Giovani laureati nelle materie più lontane dall'agricoltura, impossibilitati a trovarsi un lavoro o in fuga dai ritmi oppressivi delle aziende moderne, si sono ricordati della terra del nonno. Quella terra che il nonno non ha mai voluto vendere.

    Potrebbe nascere una nuova corsa alle terre. Che buffo. Si fuggiva dalle campagne per accorrere nelle città, dove c'era il lavoro da operaio meglio pagato, una casa con tutti i servizi più moderni. Oggi, e non da oggi, viviamo un movimento opposto. Un ritorno alle origini?

    L'agricoltura è minacciata. L'imprenditoria edìle è più forte di quella agricola. Lo vediamo è sotto i nostri occhi. In Italia si continuano a realizzare piani regolatori che prevedono la costruzione di nuove case. I Comuni aprono alla costruzione massiccia, sottraendo terreni all'ambiente e alla sua salute: che poi è la nostra salute. I paesi si trasformano in cemento tinteggiato dei colori più stravaganti e alla moda: ma è sempre cemento. Eppure migliaia di appartamenti restano sfitti. Dove è il senso di tutto ciò? Nei soldi.

    Coltivare la terra è lavoro. Coltivare la terra è preservare l'ambiente che ci fornisce l'ossigeno e il cibo per nutrirci. Coltivare la terra è ridurre il dissesto idrogeologico.

freccia su

 

Facebook NewsExpo   Google+ NewsExpo   NewsExpo

Youtube account Delicious account
WE-Women for Expo