Cultura e scambi commerciali al National Day Iran

scambi con iran

National Day Iran, 23 agosto 2015. Sindaco di Milano Giuliano Pisapia all'Expo Milano 2015. Il Benvenuto all'Expo al ministro iraniano Nematzadeh. Inni nazionali e alzabandiera al National Day Iran. La delegazione iraniana all'Expo Centre. Il ministro dell'industria Mohammad Reza Nematzadeh alla cerimonia inaugurale. Le delegazioni al Padiglione Iran. I ministri iraniani Nematzadeh e Jannati. I ministri dell'Iran visitano Palazzo Italia... ...guidati dal Commissario Generale Expo 2015 Bruno Pasquino. Sosta quasi obbligata davanti il plastico raffigurante un Mediterraneo senza Italia. Tutti restano incantati dai colori della Vucciria di Guttuso. Gli scambi culturali Italia - Iran non si sono sopiti durante l'embargo. Firma del libro d'onore. Foto istituzionale a Palazzo Italia in ricordo della visita ufficiale. Scambio di doni tra i ministri iraniani e il sottosegretario Ferri. Altra foto dello scambio di doni. Culmine della visita, il pranzo ufficiale a Palazzo Italia.
    icona css3menu.com    icona css3menu.com

Scambi culturali Italia - Iran: la Penelope di Persepoli in mostra a Milano

Il National Day dell'Iran è stato celebrato ieri 23 agosto, giorno in cui l'Iran ricorda la nascita di Avicenna: filosofo, medico e saggio iraniano, letto e studiato in tutto il mondo.

    Per l'occasione, a dare il benvenuto al Ministro dell'industria della Repubblica islamica iraniana Mohammad Reza Nematzadeh, c'erano il Sottosegretario alla giustizia Cosimo Ferri, il sindaco di Milano Giuliano Pisapia e per l'Expo il Commissario Generale Bruno Pasquino.

    Ad accompagnare il ministro iraniano anche il Ministro della cultura Ali Jannati per significare la stretta collaborazione in campo culturale tra i due Paesi. Infatti, sono sempre più numerosi gli iraniani che frequentano le università italiane, numero aumentato di ben 7 volte negli ultimi 10 anni. A proposito di scambi culturali, il sottosegretario Ferri ha ricordato che a Milano è ancora possibile vedere l'originale  della Penelope di Persepoli. Inserita nella mostra "Portable Classic" presso la Fondazione Prada, situata in Largo Isarco 2, Milano (orario 10 - 21, fino al 13 settembre).

Discorsi delle autorità

Il Ministro Reza Nematzadeh ha annunciato la loro disponibilità alla collaborazione internazionale affermando: «Nonostante le limitazioni ad esso imposte, l'Iran è disposto a collaborare a livello internazionale per supportare la produzione agricola attraverso lo scambio di esperienze scientifiche. I Paesi partecipanti a Expo Milano 2015 dovrebbero collaborare per arrivare ad una produzione sufficiente di cibo sano per tutte le persone del mondo».

    Di amicizia mai estinta tra Italia e Iran e di ruolo ritrovato sulla scena internazionale, ha parlato il sottosegretario Ferri nel suo discorso, per poi ricordare la partnership commerciale Italia-Iran: «Quello delle risorse energetiche è il settore storicamente più propizio nelle nostre relazioni commerciali. Accanto all'energia, sono molti i settori in cui sarà possibile aprire nuove forme di collaborazione: dalle infrastrutture, ai trasporti, al turismo».

    Dall'embargo internazionale contro l'Iran, l'Italia ha perduto molto in termini di scambi commerciali. Prima delle sanzioni internazionali il volume di scambi commerciali era arrivato a 7 miliardi di euro, mentre nel 2014 era crollato a 1,1 miliardi. L'Italia importava significative quantità di petrolio dall'Iran e la mancata importazione ha significato, per i cittadini italiani, un fattore in più sull'apprezzamento dei carburanti alla pompa. Gli embarghi come contro l'Iran e la Russia, sono per l'Italia un danno economico altissimo, anche in termini di posti di lavoro.

I festeggiamenti

L'Iran non ha fatto mancare il momento musicale e culturale durante la Giornata nazionale all'Esposizione Universale. Nel pomeriggio, presso l'Auditorium dell'Expo, si è svolta una performance artistica di ballerini azeri, accompagnati dal gruppo di musicisti Raz-o-Niaz e dalla cantante iraniana Salar Aghili.

    Merita d'essere visitato il Padiglione Iran, per il racconto delle 7 zone climatiche che compongono il territorio e la ricchezza culturale che conserva. Originale poi la forma del Padiglione.

freccia su

 

Facebook NewsExpo   Google+ NewsExpo   NewsExpo

Youtube account Delicious account
WE-Women for Expo