Foto: Giornata della Donna dei Paesi del Golfo Arabico

donna golfo

Ingresso al Padiglione Kuwait. Foto della delegazione all'ingresso del Padiglione Kuwait. Area espositiva del Padiglione Kuwait. Le consorti degli ambasciatori seguono la guida nel padiglione Kuwait. Il tour ha toccato anche i Padiglioni Oman, Emirati Arabi Uniti e Qatar. Il ruolo della donna nel Golfo Arabico ha molte differenze tra Stato e Stato. Una giornata per dire che pur rispettando le tradizioni culturali locali un altro ruolo per la donna araba è possibile. Il concept del Padilione Kuwait è dedicato alla carenza idrica. Pranzo esclusivo presso Padiglione Kuwait. Esposizione di datteri. Un'area dedicata agli utensili da cucina. I gioielli forgiati da orafi del Golfo Arabico. Utensili da cucina si fondono con gli strumenti musicali. Gli strumenti musicali dell'area arabica. Firma del libro d'onore da parte di Sua eccellenza Sarah Al-Rakaya. Il libro d'onore Padiglione Kuwait. Vista dall'alto dell'atrio. All'uscita del Padiglione Kuwait il visitatore può lasciare il suo giudizio sull'esposizione.
    icona css3menu.com    icona css3menu.com

Coinvolgimento delle donne in agricoltura, per migliorare le condizioni di vita delle famiglie

Si è svolta il 25 maggio 2015, all'Esposizione Universale di Milano, la "Giornata delle donne dei Paesi del Golfo Arabico". Ad ospitare l'evento il Padiglione del Kuwait. Le donne protagoniste della giornata sono state le mogli degli Ambasciatori del Kuwait, Arabia Saudita, Sultanato dell'Oman, Emirati Arabi Uniti.

    Ha fatto gli onori di casa, Sua eccellenza Sarah Al-Rakaya, moglie dell'Ambasciatore del Kuwait. Una giornata all'insegna del fascino e della cultura Medio Orientale. Una giornata in cui i Paesi arabi del Medio Oriente mostrano il loro rispetto per il ruolo della donna nella società.

    Al-Rakaya ha commentato in questo modo la giornata: «Expo Milano 2015 è davvero un grande evento perché porta tutti i Paesi a pensare insieme a come combattere la fame. Nello specifico, il nostro padiglione riflette su come si possa fronteggiare e superare la scarsità dell'acqua. La presenza delle donne è fondamentale specialmente nell'agricoltura. Se si coinvolgono le donne si riesce davvero a nutrire il pianeta. Per esempio, se si considera qualsiasi conferenza organizzata dalla FAO o dall'ONU si vede come il coinvolgimento delle donne nell'agricoltura porti a un miglioramento delle condizioni di vita delle famiglie e in generale dell'economia».

    La delegazione di donne arabe era composta da Iman Krimly, consorte dell'ambasciatore dell'Arabia Saudita; Nour Ba Omar, consorte dell'ambasciatore del sultano dell'Oman; Meryam Aleryani, consorte dell'ambasciatore degli Emirati Arabi Uniti, Rossella Citterio, responsabile della Comunicazione di Expo Milano 2015, e Federica Caminoli, WE Women for Expo.

    Le mogli degli ambasciatori hanno pranzato presso il Padiglione Kuwait e prima di concludere la giornata, hanno visitato Palazzo Italia ed i padiglioni di Oman, Qatar, Emirati Arabi Uniti.

freccia su

 

Facebook NewsExpo   Google+ NewsExpo   NewsExpo

Youtube account Delicious account
WE-Women for Expo