Fotografie del National Day Azerbaigian con Al Bano Carrisi

Azerbaigian

Il Presidente Ilham Aliyev giunge a Expo Milano 2015. Foto: Expo 2015/Daniele Mascolo. Visita a Palazzo Italia. Visita del Presidente e della First Lady al Padiglione Azerbaijan. Gruppo di donne e uomini azeri in abiti tradizionali. Il Presidente della Repubblica di azerbaijan Ilham Aliyev e la moglie Mehriban Aliyeva. Il Presidente durante il discorso inaugurale. Particolare della sfera in vetro e acciaio simbolo delle 9 zone climatiche dello Stato asiatico. Ingresso del Padiglione Azerbaigian. Ilham Aliyev firma il libro d'onore in presenza di Diana Bracco Presidente Expo 2015. Il Presidente Aliyev incontra Al Bano Carrisi. Foto ricordo  tra la famiglia presidenziale e Al Bano Carrisi. Ancora un momento della visita all'interno di Palazzo Italia. Foto ufficiale a Palazzo Italia.
icona css3menu.com  icona css3menu.com

Un paese crocevia di popoli e culture

Il National Day dell'Azerbaijan è stato onorato dalla presenza del Presidente della Repubblica Ilham Aliyev, accompagnato dalla moglie Mehriban Aliyeva e dalla figlia Leyla. Presente anche il Ministro degli affari esteri Elmar Mammadyarov.

    Mentre la delegazione italiana era composta da Giuseppe Sala Commissario Unico Expo 2015, dal Commissario generale Bruno Pasquino e dall'Ambasciatore d'Italia in Azerbaigian, Giampaolo Cutillo.

    Gradita da tutti la presenza a sorpresa di Al Bano Carrisi, che vedete ritratto con il Presidente azero durante la visita a Palazzo Italia.

    «L'Azerbaigian partecipa a Expo 2015 Milano per la prima volta da Paese indipendente — ha detto nel suo discorso il Presidente Aliyev —: per noi è un'occasione grandiosa per far conoscere al mondo la nostra terra, i suoi tesori e per consolidare il rapporto con l'Italia e la comunità internazionale. A Expo vogliamo raccontare la storia di un Paese, posto al crocevia tra Oriente e Occidente, ricco di risorse e di storia, musica e arte. E aperto al mondo: dopo i Giochi Europei di Baku, ospiteremo nel 2017 i Giochi della Solidarietà islamica».

    Bruno Pasquino ha messo in evidenza quanto sia stato importante per l'Azerbaigian l'Esposizione Universale milanese, ricordando che «il vostro è stato il terzo Paese ad aderire all'evento, lavorando con efficacia fin dalla fase preparatoria. Il Padiglione azero, con la sinfonia di colori, suoni e gusto, affascina i visitatori e continuerà a farlo anche in Azerbaigian; sarà infatti ricostruito dopo Expo nella piazza centrale di Baku».

    I momenti ufficiali sono proseguiti con la visita al Padiglione dell'Azerbaijan e al Padiglione Italia per la firma della Carta di Milano. Quindi il Presidente Aliyev e la moglie, con il seguito della delegazione, hanno visitato Palazzo Italia, per la firma del libro d'onore e il pranzo ufficiale.

    In serata la First Lady azera Mehriban Aliyeva ha tenuto un discorso presso il Padiglione del Paese per poi assistere al concerto in onore del compositore Qara Qarayev.

freccia su

 

Facebook NewsExpo   Google+ NewsExpo   NewsExpo

Youtube account Delicious account
WE-Women for Expo