Fotografie Timor Est National Day Expo 2015

Costumi di Timor Leste

Costume indigeno di Timor Est. Foto Expo 2015/Daniele Mascolo. Ragazze di Timor Est a Expo 2015. Il Viceministro degli Interni Filippo Bubbico. Presidente del Consiglio di Timor Est Agio Pereira. Gruppo di ballo di Timor Est sul palco dell'Expo Centre. La bellezza del Paese nei volti delle donne. Timor Est fa conoscere al mondo le sue danze tribali. La parata lungo il Decumano. Ingresso del Padiglione Timor Est nel Cluster Caffe'. Interno del Padiglione Timor Est. Cibi del Paese offerti ai visitatori. Un Paese da scoprire per il suo mare e la ricchezza di potenzialità. Visita del Presidente Pereira a Palazzo Italia. Importante per numero, non solo, la delegazione giunta in Italia. Visita alla Biodiversità Italiana in Palazzo Italia. Il Presidente Pereira con il Commissario di Padiglione Italia Diana Bracco.
    icona css3menu.com    icona css3menu.com

Un Paese che consolida la sua indipendenza e trova forza a Expo 2015

Timor Est è un piccolo stato dell'Arcipelago Indonesiano. Per la sua produzione di caffè è inserito nel Cluster del Caffè. Il 1 settembre ha festeggiato il National Day Expo 2015, un paio di giorni prima, il 30 agosto 1999 il Paese diventava una nazione indipendente con una consultazione referendaria appoggiata dalle Nazioni Unite.

    Ad accogliere la delegazione di Timor Est il Vice Ministro degli Interni Filippo Bubbico e il Commissario Generale Expo 2015 Bruno Pasquino.

    Ad onorare la giornata è giunto in Italia il Presidente del Consiglio dei ministri Agio Pereira, il Ministro del Turismo, arte e cultura Francisco Kalbuadi Lay, il Ministro delle Finanze Santina Cardoso e il Vice Presidente del Parlamento Aderito Hugo da Costa.

    Nel Paese si produce caffè secondo un processo di coltivazione biologico e sostenibile, certificato nel metodo di produzione e nel prodotto: nel 2012 9 mila tonnellate di caffè prodotte e al 40° posto nel ranking mondiale come quantitativo prodotto.

Un Paese delicato da sostenere

Il Viceministro Bubbico parlando alla cerimonia d'apertura ha descritto l'impegno dell'Italia a favore del Paese asiatico:

    «Il valore aggiunto dell'Esposizione Universale è la presenza di Paesi che possono aprirsi al mondo in una prospettiva diversa, che dà fiducia a loro e alla comunità internazionale.

    L'Italia si impegna nel sostegno sul piano bilaterale e multilaterale al processo di consolidamento nazionale e democratico del Paese. Dal 2006, grazie alla resilienza e alla determinazione del suo popolo, Timor Est ha compiuto passi da gigante: gli sfollati hanno trovato casa e la polizia ha preso controllo della sicurezza. I media e la società civile si rafforzano e la povertà è diminuita grazie a investimenti pubblici. L'aspettativa di vita è cresciuta di due anni ed è stata condotta con successo una lotta contro l'analfabetismo».

    Il Presidente del Consiglio Pereira ha sottolineato il valore positivo del modello di vita sano promosso da Expo Milano 2015, ricordando il giorno dell'indipendenza: «Il 30 agosto 1999 con una consultazione popolare Timor Est è entrato nella comunità internazionale come stato indipendente e sovrano. Oggi celebriamo il 16° anniversario di quel referendum. La nostra nazione ha tra gli obiettivi un modo di vivere sano e il rispetto reciproco».

freccia su

 

Facebook NewsExpo   Google+ NewsExpo   NewsExpo

Youtube account Delicious account
WE-Women for Expo