Giornata del Benin Expo 2015: le fotografie

Cantante beninese

National Day Benin Expo 2015. Foto Expo 2015/Daniele Mascolo. Il Benin inaugura il National Day con il canto. Ministro della Cultura e dell'Educazione Paul Hounkpe. Il Ministro saluta la delegazione del Benin all'Expo Centre. In queste danze vivono rituali religiosi antichissimi. Ballerina del gruppo Super Agnes. Scatto ripreso durante la parata del Benin. I costumi originalissimi di un rituale di danza Patrimonio culturale dell'Umanita'. La vitalità e l'energia del Benin all'Esposizione Universale di Milano. Le delegazioni e i gruppi culturali, sfilano per le vie dell'Expo. La foto riprende un momento significativo della danza. Le danze nello spazio comune del Cluster Frutta e Legumi. Tocca al Benin animare il Cluster della Frutta l'11 settembre. La facciata del Padiglione Benin nel Cluster Frutta e Legumi. Interno del Padiglione Benin. La visita all'area espositiva del Benin. Visita della delegazione beninese a Palazzo Italia. Il Ministro Hounkpe segue la guida personale nella Biodiversità italiana a Palazzo Italia. Il Ministro Paul Hounkpe firma la Carta di Milano. Presidente Expo 2015 Diana Bracco posa per la foto istituzionale con il Ministro Hounkpe. Presso la sala di rappresentanza di Palazzo Italia. l Ministro del Benin Paul Hounkpe firma il libro d'onore.
    icona css3menu.com    icona css3menu.com

Il cibo in Benin scandisce i passaggi sociali

All'Esposizione Universale di Milano va di scena il Patrimonio immateriale dell'umanità. Il National Day Benin dell'11 settembre è caratterizzato dalla presenza dei "guardiani" delle tradizioni culturali del Paese africano. Sono i Super-Agnes, non lo chiamiamo gruppo folcloristico, ma gruppo di danze e musiche della cultura beninese, che, l'UNESCO, ha dichiarato patrimonio dell'umanità per le sue antiche radici.

    L'Expo Centre e il Decumano hanno vissuto una mattina unica, grazie ai Super-Agnes Hwendo na Bua e alle cantanti Jolindon Lafia e Norbeka. Le danze sono proseguite anche presso il Cluster Frutta e Legumi, dove il Benin ha il Padiglione nazionale.

    Presso l'area espositiva il Benin ha avuto modo di far apprezzare la sua ricchezza culinaria, frutto di tante influenze esterne. Di gastronomia tratta anche il messaggio scelto per la partecipazione a Expo Milano 2015: "Alle fonti della gastronomia beninese, nutrirsi per una vita piena d’energia". Il cibo in Benin è un agire sociale importante, perché è usato per scandire i passaggi della vita e l'ingresso in società, nei riti religiosi come nelle pratiche medico-sanitarie.

Delegazioni e discorsi d'apertura

Numerosa la delegazione del Benin giunta a Milano e capeggiata dal Ministro della Cultura e dell'Educazione Paul Hounkpe. Questi durante il discorso d'apertura ha dichiarato: «Il Benin partecipa a Expo Milano 2015 all'interno del Cluster Frutta e Legumi, con il desiderio di condividere con il mondo le soluzioni adottate per garantire a ogni individuo l'energia necessaria alla propria vita sociale; in Benin l'alimentazione è un elemento di socialità molto forte, che appartiene alle fondamenta culturali del Paese. L'atto del nutrirsi non è solo un mezzo per procurare energia vitale all'essere umano, ma è anche e soprattutto un rituale che scandisce ogni passaggio della vita sociale. L'alimentazione svolge un ruolo fondamentale anche nelle cerimonie religiose e nelle pratiche medico-sanitarie».

    A dare il benvenuto al Benin il Commissario Generale Expo 2015 Bruno Pasquino, il quale ha elogiato «il grande impegno del Paese africano per la partecipazione all'Esposizione Universale e per il contributo che il Padiglione ha dato alla riflessione sul tema Nutrire il pianeta, Energia per la vita. Lo spazio del Benin ad Expo Milano 2015 è innovativo e creativo, un luogo identitario della popolazione locale, che accompagna tutti noi alla scoperta del Paese».

freccia su

 

Facebook NewsExpo   Google+ NewsExpo   NewsExpo

Youtube account Delicious account
WE-Women for Expo