Le immagini del National Day Uruguay all'Expo 2015

uruguay

National Day Uruguay expo Milano 2015. Foto Expo 2015/Daniele Mascolo. Esterno del Padiglione Uruguay addobbato a festa. Il ministro del Turismo uruguaiano Liliam Kechichian. Commissario Generale Expo Milano 2015 Bruno Antonio Pasquino. Il Ministro del turismo durante il discorso all'Expo Centre. Uruguaiane cantano l'inno nazionale. Nutrita la presenza di uruguaiani all'Expo Centre. Inizio della sfilata. Al ritmo dei cuerdas de tambores... ... si è svolta la sfilata per le strade del Sito Espositivo. Una ballerina uruguaiana durante la parata. Il Ministro del Turismo balla durante la sfilata. Visita a Palazzo Italia. Altro momento della visita presso la casa degli italiani all'Expo. Attraverso questi speciali monitor è possibile scoprire l'Italia. Il Ministro dell'Uruguay firma il suo passaggio a Palazzo Italia. Il Ministro Liliam Kechichian e il Commissario di Padiglione Italia Diana Bracco. Nell'immagine la firma della Carta di Milano dal tablet. Il concerto di Jorge Drexler... ... premio oscar nel 2005 per la canzone 'Al otro lado del rio'.
    icona css3menu.com    icona css3menu.com

Milano è la prima Esposizione Universale cui l'Uruguay partecipa

E' la prima Esposizione Universale per l'Uruguay e vi partecipa con uno sforzo di idee e tecnologico ben sintetizzato nel Padiglione nazionale. Il National Day dell'Uruguay cade nel giorno dell'indipendenza del Paese avvenuta nel lontano 1825. Nonostante ciò è una data molto sentita dagli uruguaiani, giunti in gran numero all'Expo Centre, per festeggiare la giornata insieme al Ministro del Turismo Liliam Kechichian.

    Il Ministro ha ringraziato i connazionali presenti durante il discorso ufficiale, ricordando la grande opportunità di essere a Milano: «Grazie a voi e a tutti i nostri connazionali che rendono grande il nostro piccolo Paese, durante occasioni speciali come questa. È la prima volta che il nostro Paese partecipa a un'Esposizione Universale. La nostra presenza è al tempo stesso un'opportunità e un privilegio. Il tema di quest'anno, 'Nutrire il pianeta, Energia per la vita' sembra creato su misura per l'Uruguay, un Paese all'avanguardia in ambiti chiave come la sostenibilità, la tracciabilità, il settore dell'agroalimentare e quello delle energie rinnovabili».

    Il Commissario Generale Expo 2015 Bruno Pasquino, accogliendo la delegazione uruguaiana, ha ricordato che: «L'Uruguay è tra i 25 Paesi più verdi al mondo: offre non solo un'esperienza gastronomica di altissimo livello, ma anche pratiche ambientali e sostenibili d'eccellenza, che concorrono alla riflessione sui temi proposti da questa Esposizione Universale».

    Sulle note del "candombe" hanno danzato le ballerine e gli uruguaiani, sfilando sul Decumano. Il candombe è il ritmo originale della comunità afro-uruguaiana, suonato dalle "cuerdas de tambores": particolari tamburi di legno dalla struttura molto alta.

    In serata, presso lo spazio esterno del Padiglione Uruguay, si è svolto il concerto di Jorge Drexler, famoso cantante dell'Uruguay premio oscar nel 2005. Dopo il concerto i visitatori hanno potuto partecipare a un happy hour, a base di cibi e cocktail uruguaiani.

Le visite ufficiali al Padiglione Uruguay

Varie autorità uruguaiane sono arrivate in visita a Milano per visitare il Padiglione Uruguay e sostenere la presenza dell'Uruguay alla prima Esposizione Universale cui il Paese partecipa.

    Agli inizi di giugno è arrivato il Ministro della Zootecnia e dell'Agricoltura e Pesca, Tabaré Aguerre. Il Ministro era in Italia per partecipare alla 39esima sessione della FAO a Roma.

    Tra l'8 e il 10 giugno è stato presente il Presidente della Camera delle Industrie d'Uruguay, Washington Corallo, che ha incontrato il Direttore dell'area strategica della Camera di commercio di Milano, Federico Maria Bega. Negli stessi giorni ha visitato i padiglioni di Lombardia, Francia e Stati Uniti d'America.

    Giugno è stato un mese di scambi intenso. Dal 10 al 13 giugno ha visitato il Padiglione Uruguay il Presidente della Camera uruguaiana di tecnologie dell'informazione, Carlos Caetano. Caetano ha incontrato i rappresentanti dell'ASTER, società che coordina la rete di alta tecnologia della regione Emilia Romagna, composta da 90 laboratori di ricerca e innovazione. Inoltre ha visitato il Padiglione Corea, Kazakistan, Giappone e Germania.

    Il 13 giugno è stata la volta del Cancelliere Rodolfo Nin Novoa, il quale ha visitato il padiglione uruguaiano, nell'ambito della VII Conferenza Italia-America Latina e i Caraibi celebratasi proprio a Milano. Per l'occasione ha visitato Padiglione Italia e Cina, incontrando i rispettivi commissari.

    Il 16 giugno lo spazio business BROU ha ospitato una video conferenza cui hanno partecipato 40 potenziali investitori. L'incontro verteva sulla materia energetica, settore nel quale l'Uruguay è molto impegnato sul fronte delle rinnovabili. Alla conferenza hanno partecipato il Ministro ad interim dell'Industria ed energia Guillermo Moncecchi, il Presidente dell'UTE Gonzalo Casaravilla, il Presidente dell'Antel Andrés Tolosa e il direttore dell'Ancap Juan Gómez. Inoltre alla conferenza ha partecipato Jorge Manuel Cernadas, Business development manager della società Enel Green Power, portando la sua esperienza legata allo sviluppo di un parco eolico in costruzione in Uruguay.

freccia su

 

Facebook NewsExpo   Google+ NewsExpo   NewsExpo

Youtube account Delicious account
WE-Women for Expo