Photo National Day Madagascar

madagascar

Balli malgasci all'Expo Centre. Foto Expo 2015/Daniele Mascolo. Il Sottosegretario Andrea Olivero. Il Presidente del Madagascar Hery Rajaonarimampianina a Expo 2015. Segni tribali sul volto come fashion style. Balli rituali indigeni del Madagascar. Souvenir rappresentativi del Madagascar. Il commissario Pasquino spiega al Presidente Hery perché nel plastico manca l'Italia. Il Presidente del Madagascar firma la Carta di Milano. La foto istituzionale per ricordare la visita all'Expo 2015. Firma del libro d'onore riservato alle autorità in visita. Il Presidente del Madagascar visita il Padiglione. Ingresso Padiglione Madagascar. Vista interna e affollata dell'area Madagascar all'Expo 2015.
    icona css3menu.com  icona css3menu.com

Madagascar 'granaio dell'Oceano Indiano'

La comunità di malgasci presenti in Italia e provenienti dall'Africa non hanno voluto far mancare il sostegno alla cerimonia del National Day, al quale ha partecipato il Presidente della Repubblica Hery Rajaonarimampianina e un' ampia delegazione di ministri e funzionari. Accolti dal Sottosegretario alle politiche agricole Andrea Olivero e dal Commissario Generale Expo 2015 Bruno Pasquino.

    Il Madagascar è una meta turistica eccezionale, spesso proposta dalle agenzie di viaggio per il viaggio di nozze dei giovani sposi. Un habitat dove vivono specie animali e piante uniche al mondo, introvabili in qualsiasi altra parte del pianeta: un laboratorio a cielo aperto per gli scienziati.

Le parole del Presidente

Eletto a fine 2013 dopo un lungo periodo di instabilità politica e sociale, il Presidente Rajaonarimampianina giunge a Milano da primo Presidente eletto in una legislatura il cui potere è saldamente nelle mani della politica.

    «Con la partecipazione all'Esposizione Universale il Madagascar si assume la propria responsabilità come attore chiave nell'ambito internazionale per la sicurezza alimentare e lo sviluppo sostenibile. 'Nutrire il pianeta, Energia per la vita' è un diapason della nostra linea politica e degli impegni internazionali, in un momento in cui le economie sono più produttive e più ricche che mai, ma allo stesso tempo ci sono popolazioni che vivono nella precarietà e insicurezza alimentare.

    Grazie a un suolo fertile, più di due milioni di ettari coltivati, una diversità climatica senza pari, il Madagascar si è posto come obiettivo per i prossimi anni di diventare il granaio dell'Oceano Indiano
».

    Queste le parole estratte dal suo discorso durante la cerimonia inaugurale, aperta dai gruppi folcloristici malgasci. La visita del Presidente e dei ministri è proseguita presso Palazzo Italia e il Padiglione del Madagascar, situato nel Cluster Isole Mare e Cibo.

freccia su

 

Facebook NewsExpo   Google+ NewsExpo   NewsExpo

Youtube account Delicious account
WE-Women for Expo