Racconto fotografico National Day Camerun Expo 2015

Ballet National Camerun Expo Centre

Il Ballet National del Camerun si esibisce all'Expo Centre. Foto Expo 2015/Daniele Mascolo. Il Ministro dell'Economia Luc-Magloire Mbarga Atangana all'Expo Centre. Molta allegria alla parata per il National Day Camerun. Le autorità del Camerun sfilano sul Decumano dirigendosi al Cluster del Cacao. Donne del Camerun con la bandiera del Paese africano. Tanti i camerunensi residenti in Italia che hanno voluto partecipare al momento di gioia. Con vari copri capi ed abiti, uomini e donne del Camerun, hanno espresso il loro Melting pot culturale. Trombe, sassofoni, e tamburi, accompagnano la sfilata del Camerun nel Sito di Expo 2015. In questa immagine tutti i colori degli abiti camerunensi. Si balla all'Expo Milano 2015 per il National Day Camerun. La visita di Luc-Magloire Mbarga Atangana al Padiglione Camerun. Facciata del Padiglione Camerun nel Cluster Cacao e Cioccolato. Le autorità guardano un filmato nel Padiglione Camerun. La delegazione camerunense passa davanti la Vucciria di Guttuso: Palazzo Italia. Piano della Biodiversità italiana: Palazzo Italia. Il Ministro dell'Economia del camerun Luc-Magloire Mbarga Atangana firma la Carta di Milano. Altri membri della delegazione firmano la Carta di Milano. La delegazione del Camerun con Bruno Pasquino e Diana Bracco a Palazzo Italia. Il Ministro Luc-Magloire Mbarga Atangana firma il libro degli ospiti istituzionali. Presidente Expo 2015 Diana Bracco dona la cravatta di seta Expo 2015 al Ministro Atangana.
    icona css3menu.com    icona css3menu.com

Camerun: l'Africa in miniatura. Diversità geografica, umana e culturale

Il Camerun ha festeggiato il suo National Day il 7 luglio, insieme ai ritmi esplosivi e colorati del Ballet National. All'evento hanno partecipato numerosi camerunensi presenti a Milano. Durante la cerimonia dell'alzabandiera hanno spontaneamente cantato l'inno, sostenendo così la partecipazione del Camerun all'Expo 2015.

    Ad accogliere la delegazione del Camerun, molto nutrita, il Commissario Generale Expo 2015 Bruno Pasquino in rappresentanza del Governo italiano. Questi, a proposito della partecipazione del Paese equatoriale all'Esposizione Universale ha proferito queste parole: «Il Camerun rivendica il diritto del nome che gli è stato affidato, quello di 'Africa in miniatura' in ragione della sua diversità climatica, geografica, umana, e culturale. È un vero melting pot di grandi etnie differenti tra loro. La diversità della cultura camerunense, etnica, linguistica, ma anche religiosa e culinaria, permette lo sviluppo di una grande creatività e ricchezza in tutti i settori artistici.

    In fine ha aggiunto —. Il Camerun si è molto impegnato per la preparazione del Cluster del Cacao, all'interno del quale partecipa a Expo. Il cacao è un catalizzatore molto importante per le imprese, le comunità e le nazioni e quindi merita un allargamento degli attori e della catena produttiva, dando vita a una riflessione e un dialogo per studiare le sue opportunità, come il vostro padiglione dimostra».

    Dicevamo che la delegazione camerunense è stata folta. A guidarla il Ministro dell'economia e rappresentante personale del Presidente, Luc-Magloire Mbarga Atangana, il quale ha spiegato con quali obiettivi e aspirazioni il Camerun si è presentato a Milano: «La partecipazione del Camerun a Expo Milano 2015 ha l'obiettivo di mettere in pratica relazioni storiche di partenariato che il nostro Paese intrattiene sin dalle origini con la Comunità Europea. Non è un caso se i primi accordi di cooperazione tra la Comunità Europea e i Paesi dell'Africa portano il nome della capitale camerunense. — Ha spiegato il Ministro.

    Ed ha continuato —. Il tema dell'Esposizione Universale e quello specifico del Padiglione Camerun -'La coltivazione del cacao, un argomento in favore delle opportunità'-, sono assolutamente in linea con la politica condotta dal nostro governo. Con le sue 5 zone agro-ecologiche, il Camerun è un Paese che può godere di tutti gli assi nella manica che la natura offre alla nostra terra per poter produrre ciò di cui l'umanità può avere bisogno per nutrirsi».

    Come di consuetudine la delegazione del Camerun si è spostata prima presso il Padiglione del Camerun, per vivere un momento di festa nazionale, quindi la visita è proseguita presso Palazzo Italia. Qui si è tenuto anche il pranzo in onore del Camerun.

freccia su

 

Facebook NewsExpo   Google+ NewsExpo   NewsExpo

Youtube account Delicious account
WE-Women for Expo