Racconto fotografico National Day Egitto

egitto

National Day Egitto Expo 2015. Foto: Expo 2015. Il Primo Ministro Ibrahim Mahlab. Ballerina egiziana. Firma della Carta di Milano da parte del Primo Ministro d'Egitto. Il Primo Ministro egiziano ascolta il Commissario Pasquino a Palazzo Italia. Foto della delegazione egiziana durante la visita a Palazzo Italia. Il Primo Ministro egiziano Ibrahim Mahlab firma il libro d'onore a Palazzo italia. Il Commissario generale Expo 2015 saluta il Primo Ministro egiziano al termine della visita a Palazzo Italia. Pranzo ufficiale. Accanto al Primo Ministro Mahlab, il Ministro dello Sviluppo Federica Guidi. La bandiera dell'Egitto sfila per il Sito Espositivo. La calorosa accoglienza degli egiziani residenti in Italia al loro Primo Ministro. Un danzatore egiziano con il suo abito tradizonale un po' curioso. La visita di Mahlab al Padiglione Egitto. Pezzi della storia faraonica dell'Egitto sono visitabili all'Expo 2015. Il Primo Ministro egiziano visita l'intera esposizione. L'Egitto racconta ai visitatori la storia del cibo tra influssi romani, copti e islamici. Egitto. La Storia infinita. Gruppo di ballo egiziano nel Cluster del Bio-Mediterraneo. Varie le esibizioni di danza e musicali durante il National Day.
    icona css3menu.com  icona css3menu.com

Il Primo Ministro egiziano porta un messaggio di pace all'Esposizione di Milano

Un folto gruppo di egiziani residenti in Italia ha accolto il Primo Ministro egiziano Ibrahim Mahlab, alla cerimonia ufficiale del National Day dell'Egitto. La partecipazione degli egiziani è stata piena, cantando sulle note del loro inno nazionale.

    Il Primo Ministro Mahlab ha ringraziato l'Italia e il popolo italiano, definendoci grandi amici, per il supporto ricevuto durante il difficile periodo fronteggiato negli ultimi anni. La cosiddetta "Primavera Araba" scoppiata nei primi giorni del 2011, ha portato il Paese nella instabilità politica e incertezza economica grave. Anche perché il turismo, fonte di reddito primaria, ha subito per lungo tempo un forte arresto.

    Il Primo Ministro egiziano ha colto l'occasione di essere in un luogo internazionale, per lanciare un messaggio di pace: «L'Esposizione Universale mi regala l'opportunità di lanciare un appello alla comunità internazionale affinché si possa essere uniti per arrivare a una stabilità nei Paesi islamici, promuovendo continuamente il rispetto e la tolleranza».

    Il delegato del Governo italiano, Commissario generale Expo 2015, Bruno Pasquino, ha messo in evidenza i rapporti di stretta amicizia tra i due paesi e il calore manifestato dagli egiziani presenti: «L'Italia e l'Egitto sono un ponte, fisico e culturale, fra le due diverse sponde del Mediterraneo. Il vostro Paese è un esempio per la comunità internazionale, grazie alle vostre politiche che promuovono il dialogo religioso e la valorizzazione di un islam moderato. Sono anche certo che l'esperienza dei nostri due Paesi sarà fondamentale per ridurre la malnutrizione nel mondo e promuovere uno sviluppo sostenibile».

    Il Primo Ministro era accompagnato da una nutrita delegazione, con la quale ha visitato il Padiglione Egitto posto nel Cluster del Bio-Mediterraneo. Il Paese ha scelto di portare all'Expo la sua esperienza culinaria, come un viaggio storico attraverso i millenni percorsi dal popolo egiziano: "La storia infinita".

    Successivamente Ibrahim Mahlab ha visitato con interesse Palazzo Italia, luogo in cui è avvenuto il pranzo ufficiale riservato alle delegazioni governative in visita all'Esposizione Universale.

freccia su

 

Facebook NewsExpo   Google+ NewsExpo   NewsExpo

Youtube account Delicious account
WE-Women for Expo