Vietnam National Day Expo 2015: Fior di Loto

performance musicale

Vietnam National Day Expo Milano 2015. Foto Expo 2015/Daniele Mascolo e Mourad Balti. Performance musicale per il National Day Vietnam. Arrivo della delegazione vietnamita accompagnata dal Commissario Generale Expo Pasquino. Sottosegretario Ministero dell'Ambiente Barbara Degani. Ministro della Cultura, Sport e Turismo Hoàng Tuân Anh. I tipici copri capo vietnamiti all'Expo Centre. Un originale strumento musicale vietnamita. Performance di danze vietnamite a Expo 2015. Dai migliori corpi di ballo folcloristici del Paese, per mostrare l'eleganza dei gesti. Bellissimi gli abiti dai colori vivaci indossati dalle ballerine. Il Vietnam ha festeggiato i 70 anni dall'indipendenza del Paese asiatico. il tipico copri capo vietnamita 'sugegasa'. Un cantante vietnamita sul palco dell'Expo Centre. Numerosi corpi di ballo folcloristici presenti a Expo per il National Day Vietnam. Le ballerine sorreggono il Fiore di Loto, simbolo del Vietnam. Una piramide umana e di fior di loto vietnamiti. Esposizione delle arti orientali. Ginnaste del Vietnam. Stretta di Mano tra i ministri Paolo Gentiloni e Hoàng Tuân Anh. Visita della delegazione Vietnam a Palazzo Italia. Il ministro Anh fotografa l'interno di Palazzo Italia. La biodiversità italiana. Ministro Anh firma il libro di Palazzo Italia alla presenza della Presidente Expo 2015 Diana Bracco. La Presidente Diana Bracco con il Ministro Anh e tutta la delegazione vietnamita. Scambio di doni tra il Ministro Gentiloni e il Ministro Anh, presso Palazzo Italia. Il ministro Anh applaude alla Carta di Milano, dopo averla firmata.
    icona css3menu.com    icona css3menu.com

Fiore di Loto simbolo di bellezza e resistenza del Viet Nam

Il 17 ottobre il Vietnam ha celebrato il suo National Day. La Nazione asiatica si è presentata all'Expo Milano 2015 con un singolare padiglione a forma di tanti loto adagiati su uno stagno. Il loto, infatti, è un simbolo nazionale per il Viet Nam, così come l'acqua è un elemento altrettanto importante, tanto da aver chiamato il Padiglione "Acqua e fiori di loto".

    Molto belle le danze dei gruppi di ballo, giunti a Milano dal Vietnam per festeggiare la giornata. Anche i visitatori hanno potuto apprezzare la bellezza degli abiti indossati dalle ballerine delle migliori scuole, frutto di secoli di storia e tradizione.

    Ad aprire le celebrazioni ufficialmente il Ministro della Cultura, Sport e Turismo Hoàng Tuân Anh, accolto dal Sottosegretario al Ministero dell'Ambiente Barbara Degani. Le delegazioni, dopo aver assistito agli spettacoli di danza e alle performance canore, hanno visitato Palazzo Italia, dove ha incontrato il Ministro degli Affari Esteri italiano Paolo Gentiloni, con il quale c'è stato uno scambio di doni. Il Ministro Gentiloni in mattinata ha incontrato il Segretario di Stato degli Stati Uniti John Kerry, giunto a Expo Milano 2015 per una visita ufficiale.

Un giorno speciale

«Per noi si tratta di un giorno speciale — afferma il Ministro Anh —, in quanto festeggiamo il quarantesimo anniversario della liberazione del Vietnam Sud e il settantesimo dell'unificazione del Viet Nam».

    In riferimento all'Esposizione Universale ha aggiunto: «Expo Milano 2015 è un evento importante per promuovere gli scambi culturali e commerciali fra i partecipanti. Il tema di questa edizione, tra l'altro, coinvolge tutto il pianeta. Il Vietnam è uno di quei paesi maggiormente afflitti dai cambiamenti climatici, per questo viviamo con grande responsabilità la nostra partecipazione. Le esposizioni vietnamite di riso e caffè sono molto alte, ma produciamo anche gomma e frutta secca. Nel nostro Padiglione abbiamo scelto di essere rappresentati dal fiore di loto, simbolo della resistenza della nazione, e dall'acqua, origine della vita.

    E continuando affermaExpo Milano 2015 è un'occasione fondamentale per trovare un linguaggio comune su tematiche strategiche come energia e alimentazione. Il tutto, partendo da quattro pilastri fondamentali: conservazione, nutrizione, miglioramento e condivisione».

Italia e Vietnam radici post-coloniali

Il Sottosegretario Degani, per l'Italia, ha messo in evidenza i rapporti di amicizia e di collaborazione internazionale in essere tra le due nazioni: «I rapporti tra Italia e Vietnam affondano le radici nell'epoca post-coloniale, quando nel nostro Paese nacque un sentimento di solidarietà per il lungo conflitto che ha segnato il continente asiatico. Gli investimenti italiani sono aumentati negli ultimi anni, ma abbiamo ancora tanto da fare. Il Vietnam è ormai proiettato verso il pieno sviluppo e a tal proposito l'Italia può offrire competenze e professionalità di primo livello. L'Esposizione Universale è il contesto ideale per rafforzare la nostra amicizia».

freccia su

 

Facebook NewsExpo   Google+ NewsExpo   NewsExpo

Youtube account Delicious account
WE-Women for Expo