Robonica l'azienda che produce miniserre d'appartamento

Piccoli 'contadini' intelligenti che producono in autonomia i cibi della terra. Sostituiranno i contadini?

    icona css3menu.com    icona css3menu.com
audio articolo robonica e la miniserra smart d'appartamento

Il funzionamento della miniserra intelligente da appartamento. La serra smart ha un design accattivante adattabile all'arredamento di casa. Harald Serra CEO di Robonica durante la presentazione al Vivaio delle Idee.

Coltiveremo l'orto in casa anche se abitiamo al 10° piano in una Metropoli? La lattuga non la chiederemo più al fruttivendolo di fiducia, ma sarà in casa a portata di mano? E quanto afferma Harald Cosenza, fondatore e CEO di Robonica una neo-azienda, Start-up, come si usa dire, che propone un prodotto molto innovativo.

    Harald ha unito agricoltura e robotica, idroponica e tecnologia informatica per creare un esagono che per noi produce svariati tipi di prodotti agricoli. Tutto in casa. Un oggetto di design molto accattivante, che potremmo benissimo collocare in salotto.

    Si tratta di una piccola serra illuminata da luci LED intelligenti, capaci di simulare la luce solare per attivare la sintesi clorofilliana, mentre un sistema robotico fa il resto in termini di coltivazione delle piante, accolte in un substrato ricco di nutrienti.

Come funziona nello specifico

L'elegante "scatola" trasparente fa crescere, pomodori e zucchine, monitorate da uno smartphone o dal computer. Il funzionamento della serra intelligente è spiegato direttamente da Harald Cosenza al Vivaio delle Idee, l'iniziativa di Expo 2015 e Padiglione Italia, in sintonia con il Ministero delle Politiche Agricole e il supporto di ItaliaCamp. Un progetto che si unisce al Concept del Vivaio di Palazzo Italia, per supportare giovani imprese e far sì che possano trovare, tramite Expo 2015, potenziali clienti e partner d'investimento.

    Queste le parole del fondatore di Robonica (in fondo all'articolo la video intervista): «Si tratta di una scatola esagonale formata da una vasca idroponica che contiene i semi e i nutrimenti e da una parte illuminotecnica, cioè dei led che si autoregolano. Riusciamo così a ottimizzare la crescita del vegetale in funzione delle esigenze nutrizionali dell'utente. La serra ha poi una connessione internet: sul Cloud vengono immagazzinate le informazioni e migliorate le condizioni di crescita della pianta. Non andremo più al supermercato ma coltiveremo in casa frutta e verdura, andiamo verso un frigorifero che produrrà in autonomia gli alimenti che oggi produciamo fuori casa».

    Insomma, quel che, chi vive in zone rurali o in zone residenziali con piccolo orto, produce all'aperto, il cittadino della città lo produrrà dentro casa.

Agricoltura urbana e: "fine della storia dei contadini"

Con questa idea, l'agricoltura urbana, che ancora è agli albori, viene già rivoluzionata o meglio ancora aggiunge un nuovo scenario, una nuova soluzione che si somma a quelle già sperimentate in varie città italiane: orti sul tetto, aree verdi comunali trasformate in orti, orti condominiali, ecc.

    Certo voler sostituire tutta una filiera agroalimentare con questa soluzione ci sembra utopico, o un buon slogan commerciale. Chi abita in città tendenzialmente non ha lo spazio sufficiente per coltivare tutte le quantità di verdure e ortaggi necessarie per la propria alimentazione quotidiana. Chi ne ha, come nel caso del balcone, comunque limitato, coltiva in vaso profumi e altri piccoli ortaggi. Un albero di arance poi, non saprei in quale struttura idroponica casalinga si possa coltivare...

    Ha senso come soluzione per chi abita in appartamenti senza balconi e vuole avere a portata di mano piante aromatiche fresche, cipolle di barletta e altri piccoli prodotti vegetali.

    Solitamente il nuovo, l'innovazione, raramente ha soppiantato del tutto ciò che lo precedeva. Ha migliorato, aggiunto, rivoluzionato anche, più raramente soppiantato. Le lampadine a LED sono appunto una evoluzione tecnologica che ci permette di sostituire le lampadine convenzionali. Lo smartphone è un grande passo in avanti nel campo della telefonia e delle telecomunicazioni, che non soppianta la telefonia fissa, ma evolve la telefonia.

    Voler sostituire i contadini, che ogni anno producono milioni e milioni di tonnellate di cibo... Bisognerebbe chiedere alla loro sapienza, che ha radici profonde nella storia dell'umanità, cosa ne pensa.

Video intervista a Harald Cosenza

freccia su

 

Facebook NewsExpo   Google+ NewsExpo   NewsExpo

Youtube account Delicious account
WE-Women for Expo