Convegno 'Città donna. La città ricostruita al femminile'

Dedicato all'architettura al femminile presso Palazzo Italia in Expo Milano 2015

    icona css3menu.com  icona css3menu.com

arcvision prize 2015


arcVision Prize, il premio dell'architettura femminile istituito nel 2013 da Italcementi Group, organizza un incontro dal titolo "Città Donna. La città ricostruita al femminile". Il convegno si svolge oggi 2 luglio a partire dalle ore 11.00, presso Palazzo Italia a Expo Milano, nello spazio Women's Weeks.

    L'evento è infatti organizzato in collaborazione con Women for Expo, all'interno della serie di eventi previsti per le due settimane dedicate alle donne, all'Esposizione Universale di Milano.

    Durante l'edizione 2015 dell'arcVision prize, Italcementi Group ha consegnato un premio speciale WE-Women for Expo a Paula Nascimento, progettista del Padiglione Angola a Expo Milano 2015.

Tematiche della tavola rotonda

L'incontro vuole rileggere il modo di costruire in città, gettando un nuovo sguardo nella rigenerazione dell'urbanistica. Partendo dalle periferie spesso trascurate e dalla ridefinizione del ruolo e dell'identità di territori complessi.

    La professoressa Emanuela Casti dell'Università di Bergamo, farà luce sul modo di costruire a Milano e la necessità di ridefinire le identità del territorio metropolitano.

    L'architetto Luisa Fontana e l'avvocato Claudia Parzani risponderanno alla domanda "un'inclusione a volte solo di facciata?" Analizzando il modo di costruire di una edilizia che, in Italia, parla quasi solo al maschile. Incapace di includere e spesso costruttore di un paesaggio urbano che marginalizza le persone e non prende assolutamente in considerazione le esigenze territoriali e delle diverse categorie di abitanti.

    La direttrice Daniela Hamaui discuterà della visione "per le donne e non femminili". Porrà all'attenzione dei presenti le scelte spesso sbagliate nel modo di costruire, scelte dettate solo da "necessità" di comodo che non apportano alla realtà, neanche un beneficio economico.

    Concludono il convegno Samia Nkrumah, leader di un partito politico del Ghana e Marta Dassù di WE Women for Expo e il Vice presidente del Senato Linda Lanzillotta.

Programma dettagliato

  • 10.30. Registrazione dei partecipanti.

  • 11.00. Benvenuto. Carlo Pesenti, Ceo Italcementi.

  • 11.10. Tavola rotonda. Moderatore, Walter Mariotti.

    Intervengono: Luisa Fontana, architetto, finalista ArcVision Prize 2013. Emanuela Casti, Università di Bergamo. Marta Dassù, WE Women for Expo. Ada Lucia de Cesaris, Vicesindaco comune Milano. Daniela Hamaui, direttirce di D Repubblica. Samia Nkrumah, Ambassador Women for Expo. Claudia Parzani, presidente Valore D.
  • 12.45. Intervento di chiusura. Linda Lanzillotta, Vice presidente Senato della Repubblica.

Il Premio ArcVision

Ideato da Italcementi Group nel 2013. arcVision Prize - Women è un premio internazionale; ogni anno premia la migliore architetto donna. Nasce per promuovere e dare risalto al genio femminile nell'architettura, il cui contributo è quanto mai necessario per una edilizia più attenta alle necessità dei cittadini. La sensibilità femminile, infatti, è capace di donare alle opere urbanistiche un aspetto umanistico che gli uomini sembra abbiano proprio dimenticato.

    L'edizione 2015, che come ogni anno si tiene presso il centro di ricerca Italcementi i.lab di Bergamo, ha premiato l'architetto svizzero Angela Deuber.

freccia su

 

Facebook NewsExpo   Google+ NewsExpo   NewsExpo

Youtube account Delicious account
WE-Women for Expo