2015: Empowering Women. La corsa per i diritti delle donne da Pechino a New York

Expo 2015 ospita un evento ad alto livello dedicato ai diritti delle donne. Partecipa la First Lady del Giappone Akie Abe

    icona css3menu.com  icona css3menu.com

Donne e diritti nell'agricoltura
Foto: pixabay.com.

A 20 anni dalla Quarta Conferenza Mondiale sulle donne di Pechino 1995, ActionAid organizza l'evento internazionale "Empowering Women. La corsa per i diritti delle donne da Pechino a New York". Evento inserito nel programma delle settimane dedicate alle donne Women's Weeks.

    La Conferenza avrà luogo al Press conference room del Media Centre dalle 19.30 e vede la partecipazione della First Lady del Giappone e del Ministro Maria Elena Boschi.

    La Dichiarazione e la Piattaforma d'azione di Pechino sono stati firmati da 189 governi e si tratta del piano d'azione più avanzato e completo sui diritti delle donne.

    L'incontro internazionale di oggi è l'atto conclusivo della quarta revisione ai documenti della Conferenza mondiale sulle donne, un percorso svoltosi nell'arco di tutto il 2014.

    Mentre il prossimo evento di alto livello sui temi di Pechino+20, sarà il "Global Leader's meeting on gender equality and women's empowerment", previsto a New York il 26 settembre 2015.

Programma dell'evento 'Pecchino+20'

La tavola rotonda vivrà due momenti. Nel primo sono chiamati come relatori Orietta Varnelli presidente Action Aid Italia, Valeria Fedeli vice presidente del Senato, Livia Pomodoro presidente Milan center for food and law policy, Claudia Sarrocco Fondazione Italia in crescita, Cristina Tajani assessore alle politiche per il lavoro Comune di Milano, Diana Bracco presidente Expo 2015. Modera Marta Dassù presidente Women for Expo.

    Nel secondo momento, dedicato ai diritti e agli strumenti per l'empowerment delle donne, sono presenti la First Lady del Giappone Akie Abe, il Ministro delle riforme Maria Elena Boschi, il presidente onorario Women for Expo Emma Bonino, il direttore di International Trade centre Arancha Gonzalez. Modera Monica Maggioni direttore Rai news.

Quarta conferenza mondiale sulle donne

A Pechino, dal 4 al 15 settembre del 1995, si scrisse una pagina di Storia positiva a favore dei diritti delle donne. La IV conferenza mondiale delle donne, è da considerare la Convenzione sull'eliminazione di tutte le forme di discriminazione contro le donne.

    Ci fu bisogno di quella conferenza per dire al mondo maschile che "i diritti delle donne sono diritti umani". Dovrebbe essere un'ovvietà, così ancora non è a distanza di 20 anni da quel testo.

    Nel corso degli anni, l'ONU, ha realizzato revisioni periodiche della Piattaforma di Pechino, avvenute a intervalli regolari ogni 5 anni dalla Conferenza di Pechino. La Piattaforma identifica 12 aree relative alle criticità più urgenti su cui la comunità internazionale deve impegnarsi, per promuovere la tutela dei diritti delle donne.

    A distanza di 20 anni, Expo Milano 2015, ospita il processo finale della quarta revisione. Processo di revisione che ha avuto inizio nel 2014, con l'analisi dei progressi e delle sfide che permangono rispetto alle 12 aree critiche individuate dalla Piattaforma. Il processo ha incluso delle revisioni regionali; quella europea si è svolta a Ginevra nel novembre 2014. Alla revisione ha contribuito anche la società civile mediante un rapporto ombra presentato a UN Women alla 59a sessione della Commission on the status of women, nel marzo 2015.

freccia su

 

Facebook NewsExpo   Google+ NewsExpo   NewsExpo

Youtube account Delicious account
WE-Women for Expo